Łukasz Habaj, uno dei piloti di spicco del Campionato Europeo Rally FIA 2019, sarà assente all'ORLEN 77° Rally Poland di questa settimana, che celebra il 100° anniversario dell'evento.
Con gli impegni di lavoro che occupano la maggior parte del suo tempo, Habaj è in pausa dalla competizione e non sarà a Mikołajki, dove ha finito sul podio l'ultima volta che l'ERC ha corso lì nel 2019.

Ma anche se non parteciperà, il campione polacco del 2015 ha preso tempo dalla sua fitta agenda per parlare di centenari, ricordi felici e tanto altro.

Il Rajd Polski compie 100 anni quest'anno, cosa pensi di questo traguardo?
"Il Rajd Polski è uno dei più antichi rally nella storia del motorsport e sicuramente uno degli eventi motoristici più importanti nel mio paese. Essendo organizzato in diverse parti di esso, ha sempre attirato migliaia di spettatori. È un peccato che quest'anno non avranno la possibilità di guardarlo, soprattutto perché ci saranno tanti grandi piloti in gara. Penso che il 100° anniversario sia un grande risultato degli organizzatori del Rajd Polski e dimostra quanto sia lunga e grande la storia dello sport rally polacco".

Quali sono i tuoi primi ricordi dell'evento?
"Guardare la Super Speciale di apertura a Cracovia insieme ad altri 200.000 spettatori. Grandi piloti polacchi come Krzysztof Hołowczyc, Leszek Kuzaj nell'indimenticabile Subaru Impreza WRC. Un altro grande ricordo è di qualche anno dopo con Simon Jean-Joseph che combatteva contro Bruno Thiry in S1600. Il Rajd Polski era un evento asfaltato e non lo dimenticherò mai".

E il tuo miglior ricordo?
"Nel 2015 ho avuto la possibilità di sedermi accanto a Kris Meeke, che durante un evento promozionale pre-rally della C2R2 portava in giro le persone. In seguito ha mostrato una performance spettacolare vincendo la categoria a trazione anteriore in una delle prime apparizioni di una vettura R2".

Quanto ti piacerebbe partecipare al rally questa settimana?
"È difficile descrivere la sensazione di essere fuori dai rally sia fisicamente che mentalmente per la prima volta da quando ho iniziato a gareggiare nel 2003. Ovviamente, mi piacerebbe partecipare, ma il livello di competizione è così alto ora che non è solo una questione di questo rally. Per essere in grado di mostrare il potenziale è necessario essere completamente impegnati nello sport in ogni momento e questo è qualcosa che non posso permettermi ora".

Il tuo podio?
"Gryazin, Lukyanuk, Mikkelsen".
ERC
Problemi di fondi per Llarena
UN' ORA FA
The post Habaj: “Che ricordi del Rally Poland!” appeared first on FIA ERC | European Rally Championship.
ERC
Gryazin brilla sulla pista di rallycross che apre il Rally Hungary
UN' ORA FA
ERC
ERC Rally Hungary: il programma di sabato
UN' ORA FA