Ancora una volta il guizzo di Jan Kopecky. Il pilota ceco della Skoda è ancora una volta il migliore al termine della prima giornata del Rally di Portogallo. Il leader della classifica iridata precede il solito irlandese Breen di 13 secondi e i portoghesi Magalhaes e Moura, rispettivamente terzo e quarto e attardati di 33 e 35 secondi. Non benissimo Robert Kubica. Il polacco, dopo aver impressionato tutti ieri e in mattinata, forse anche per colpa delle condizioni meteo poco agevoli (rinviata la PS12), nella generale al termine del Day 1 è solo ottavo, staccatissimo dai primi.
PS6 E PS7: KUBICA E’ DAVANTI A TUTTI
La seconda giornata di Prove Speciali per il campionato Europeo Rally sul fondo sterrato delle Isole Azzorre è cominciata nel segno di Robert Kubica. Nonostante la riduzione del tracciato di circa 10 km, a causa della forte pioggia, il pilota polacco della Citroen DS3 RRC prima nella P6 ha incrementato il proprio vantaggio sul ceco della Skoda Jan Kopecky, giunto al traguardo secondo in entrambe le sessioni, ma sempre vicinissimo all'ex stella della F1. Poi nella PS7 ha gestito il vantaggio, pur arrivando alle spalle del ceco.
ERC
Andreucci correrà con la Renault Clio Rally4
UN GIORNO FA
PS8: BENE I PORTOGHESI, CROLLA KUBICA
L’ottava tappa è stata vinta dal pilota di casa Bernardo Sousa, che con la sua Ford Fiesta RRC ha concluso il difficile percorso in 18'29"4, davanti al connazionale Bruno Magalhaes (Peugeot 207). Robert Kubica (Citroen DS3 RRC) è crollato, scivolando addirittura al sesto posto della classifica generale, a 1'04"5 dal leader, diventato Jan Kopecky. Il ceco della Skoda comanda al termine della PS8 su Craig Breen (Peugeot 207) con 16"6 di vantaggio. Alle spalle dell'irlandese troviamo il terzetto dei piloti di casa, Moura-Magalhaes-Sousa, racchiusi in 11".

LE PAROLE DI KUBICA
Kubica si è detto "contento di essere arrivato al traguardo, viste le condizioni. In alcuni punti, almeno l'80% del percorso, non si vedeva nulla e ho rischiato più volte di commettere errori che potevano costarmi carissimo. Ho preferito guidare molto prudentemente e terminare la tappa."
PS9 E PS10: KOPECKY GESTISCE, INSEGUITO DA BREEN
Bernardo Sousa si ripete e, dopo aver vinto la tappa precedente, si aggiudica anche questa. Il pilota della Ford Fiesta sopravanza in classifica generale (quarto posto) il connazionale Bruno Magalhaes (Peugeot 207), giunto settimo a 15"4. Craig Breen (Peugeot 207) è arrivato secondo a soli 9 decimi dal portoghese vincitore della manche e consolida la sua posizione in graduatoria alle spalle di Jan Kopecky (terzo in questa Prova Speciale). Nella PS10, nelle posizioni della classifica che contano non cambia nulla con il ceco, l’irlandese e i portoghesi staccatissimi dagli altri.
PS11: VINCE GREEN, CANCELLATA PS12
Craig Breen (Peugeot 207) si aggiudica la sua prima tappa di questo evento, precedendo Bernardo Sousa (Ford Fiesta, +1"6) e il leader della classifica generale Jan Kopecky (Skoda Fabia, + 2"8). Ancora difficoltà per Robert Kubica: il pilota della Citroen DS3 RRC ha commesso un errore andando in sovrasterzo in una curva e ha danneggiato la propria vettura nella parte anteriore sinistra. Purtroppo il polacco ha perso molto tempo e ora è stato superato in classifica generale anche dalle due Peugeot 207 di Jérémy Ancian e Jean Michel Raoux. Kubica ha un ritardo da Kopecky di 5'10"4. Ancora una volta i piloti, al termine della manche, si sono lamentati delle condizioni critiche, tra pioggia, nebbia e fango. L'ultima tappa di giornata doveva essere la ripetizione della "Sete Cidades" (già affrontata in condizioni proibitive dai concorrenti nella PS8) ma per ragioni di sicurezza la direzione gara ha deciso di cancellare la Prova Speciale. Si riprenderà quindi domattina alle ore 9,21 locali (11,21 in Italia) con la Prova Speciale numero 13.
ERC
Millener: “Non saltate la Classe Rally3”
IERI A 06:37
ERC
Barum Czech Rally Zlin: ecco la Rally Guide per l’ERC
IERI A 06:17