Il 55° Azores Rallye ha ricevuto il via libera per il suo svolgimento, con grande attenzione allo sviluppo della pandemia di Coronavirus.
L'evento aprirà la stagione 2021 del FIA European Rally Championship il 6-8 maggio e avrà luogo sugli sterrati dell'arcipelago portoghese.

Rui Moniz, Presidente dell'organizzazione di Grupo Desportivo Comercial, ha tenuto una conferenza stampa assieme alla commissione speciale anti-Covid CEALCPC, in modo da capire come agire affinché la gara si faccia e che la commissione dell'Azores Rallye possa andare avanti coi lavori, collaborando con il governo delle Azzorre.

Gustavo Tato Borges, Presidente CEALCPC (al centro nella foto), ha spiegato che la commissione è stata creata dal governo per poter ricominciare con le attività in una situazione tutt'altro che semplice, sottolineando l'importanza dell'Azores Rallye e del grande impegno che Grupo Desportivo Comercial sta mettendo per garantire la presenza degli spettatori in condizioni di sicurezza, senza farsi illusioni però".

"Sono convinto che sarà possibile realizzare il Rally e altri eventi iconici per la popolazione locale e per l'economia dell'arcipelago. L'importanza della situazione pandemica al momento della sua realizzazione sarà decisiva, soprattutto se la tendenza attuale viene mantenuta, che sarà sano".

Rui Moniz, ha spiegato che il lavoro che coinvolge il CEALCPC e la squadra COVID-19 del Rallye delle Azzorre continua, comprese le visite congiunte al percorso dell'evento.

"L'evento non sarà lo stesso delle edizioni precedenti", ha detto Moniz. "La solita eccellente collaborazione di tutte le parti interessate, dai concorrenti agli spettatori, è fondamentale per il successo. Una campagna multimediale sarà lanciata a breve, informando i dettagli sulla presenza degli spettatori, che avranno il ruolo principale in questa nuova normalità. La copertura televisiva, radiofonica e internet in diretta streaming è in fase finale di pianificazione, per permettere a tutti di seguire l'evento passo dopo passo anche da casa o dal luogo di lavoro".

Moniz ritiene inoltre che "in termini sportivi, avremo un evento di altissimo livello, con una fantastica entry list e il debutto assoluto del Clio Trophy by Toksport WRT e l'apertura della ERC-MICHELIN Talent Factory.

Jean-Baptiste Ley, coordinatore ERC per Eurosport Events: "La conferma che il 55° Rally delle Azzorre è stato autorizzato a svolgersi, come previsto, dal 6 all'8 maggio, è davvero una buona notizia, anche con l'accesso degli spettatori. Ringraziamo tutte le varie autorità per la loro diligenza e il loro sostegno. Mentre non nascondiamo il nostro grande entusiasmo per questo evento spettacolare e le splendide immagini che offre ai telespettatori di tutto il mondo. Continueremo a lavorare a stretto contatto con il team organizzativo per garantire che tutti i requisiti stabiliti nei protocolli COVID-19 siano pienamente rispettati dalla comunità ERC che partecipa all'evento, poiché la nostra priorità numero uno rimane la salute e la sicurezza di tutti".
ERC
Erdi Jr: “Ho pensato a dare spettacolo per i fan”
2 ORE FA
The post Via libera per l’Azores Rallye, inizia il conto alla rovescia dell’ERC appeared first on FIA ERC | European Rally Championship.
ERC
Alonso: “Bellissimo il ritorno nell’ERC”
IERI A 07:38
ERC
Buon apprendistato per Loof in ERC3 Junior
IERI A 07:38