Sarà tra Tampa Bay Buccaneers e Kansas City Chiefs il cinquantacinquesimo Superbowl, che si giocherà domenica 7 febbraio al Raymond James Stadium, casa proprio di Tom Brady e compagni che saranno quindi la prima squadra della storia della NFL a giocarsi l’atto finale nel proprio stadio. Questo è il verdetto emerso dal Championship Round che ha regalato due match davvero indimenticabili tra campioni immensi, grandi giocate ed emozioni a pioggia.

NFL
Tom Brady va in copertina ma Tampa Bay trionfa di squadra
08/02/2021 A 19:05

Nella finale della NFC, i Tampa Bay Buccaneers dominano per larghi tratti e volano via con un ampio margine di vantaggio a metà gara, poi arriva la rimonta dei Green Bay Packers che, tuttavia, si ferma proprio sul più bello, anche per alcune scelte opinabili del coaching staff. Perchè non giocare quel quarto tentativo e goal nel finale? Nel match che ha consegnato il titolo della AFC, invece, i Buffalo Bills partono bene, ma i Kansas City Chiefs non si scompongono, iniziano a macinare gioco e chiudono in scioltezza. Secondo approdo all’atto conclusivo per Patrick Mahomes (che ora avrà a disposizione due settimane di tempo per tornare al 100% della propria condizione fisica) che aspetta al varco un Tom Brady che sembra vivere una seconda, o forse terza, giovinezza. Per il QB di San Mateo, California, sarà il decimo appuntamento al Superbowl, pronto per riscrivere nuovamente il libro dei record, nonostante i 43 anni compiuti. Il fuoriclasse (che di anelli ne ha già sei in bacheca) arriva al “grande ballo” dopo una prestazione dai due volti, con colpi da maestro ma, anche, errori pesanti. Ad ogni modo l’importante è vincere e lui, come si vede, lo fa con una regolarità incredibile.

NFC Green Bay Packers – Tampa Bay Buccaneers 26-31: il match prende il via con Brady palla in mano. Green Bay tiene bene sulle corse, ma il QB è perfetto nei terzi down fino a lanciare in meta Evans per 15 yds per il 7-0 iniziale. Le difese salgono in cattedra e il primo quarto si chiude con questo punteggio, ma con Rodgers palla in mano. E il QB orchestra un drive splendido, chiuso con un lancio da 50 yds per Valdes-Scantling per il td del 7-7. Brady torna in campo, lancia sul profondo un pallone imperfetto che sembra pronto per essere intercettato da Amos, ma Godwin in qualche modo lo raccoglie e lo riceve dopo 52 yds. Azione successiva, Fournette corre, rompe una serie di placcaggi e vola in meta dopo 20 yds per il 14-7. Green Bay torna in scena e macina yards su yards, arrivando fino alla goal line avversaria, ma la difesa dei Bucs tiene bene ed i Packers si accontentano di un field goal di Crosby per il 14-10. Green Bay si riporta in marcia negli ultimi 2 minuti, ma Rodgers si fa intercettare a metà campo e la palla torna alla squadra della Florida. Ai Bucs non rimane che una manciata di secondi. Brady spara dalle 39 yds in end-zone, Miller è incredibilmente solo e il punteggio a metà gara va sul 21-10. Una doccia fredda per i padroni di casa. Green Bay riparte palla in mano nella ripresa, ma pronti, via, ed è subito disastro. Aaron Jones commette il suo secondo fumble di giornata, White lo recupera ed è subito 1&gol per i Bucs. Brady non ci pensa su due volte e lancia subito Brate in meta ed è 28-10. Packers spalle al muro, ma di nuovo in azione e Rodgers trova Tonyan in end-zone per il 28-17. Riparte Tampa Bay, Brady lancia sul profondo ma sbaglia completamente la direzione e Amos lo intercetta. Rodgers si rimette al comando delle operazioni, dirige un ottimo drive e trova Adams in end-zone per il td del 28-23, perchè i gialloverdi non convertono da 2 punti con un drop di St. Brown davvero clamoroso e che, con il senno di poi, costerà la partita ai Packers. Di nuovo Tampa palla in mano, Brady si avvicina alla red zone avversaria, lancia per Evans, che non controlla e Alexander lo intercetta. Clamoroso ad inizio quarto periodo! La palla torna però a Tampa e, incredibile ma vero, Brady lancia un altro intercetto, ancora nelle mani di Alexander. Ma, di nuovo, la difesa blocca sul nascere l’attacco di Green Bay. I Bucs ripartono ma si limitano ad un field goal di Succop per il 31-23. I Packers lo imitano per il 31-26 a poco più di 2 minuti dal termine, invece che giocare un 4&goal che sembrava inevitabile. Tampa torna palla in mano e va avanti con le corse, brucia il tempo rimasto fino alla conclusione e vola al SB! Statistiche: Brady 20/36, 280 yds, 3 td, 3 int. Rodgers 33/48, 346 yds, 3 td, 1 int.

AFC Kansas City Chiefs – Buffalo Bills 38-24: il match inizia, ma sul campo sembrano esserci solamente gli ospiti. Dopo un field goal iniziale per il 3-0 di Bass dalle 51 yds, Buffalo va al punt che, tuttavia, Kansas si fa sfuggire dalle mani. Palla ai Bills e Allen lancia Knok in end-zone per il 9-0. Kansas City non si scompone e, guidata dai soliti noti, inizia a carburare. Prima Mahomes lancia Hardiman in meta per 3 yds per il 9-7, quindi Williams corre fino alla end-zone per 6 yds per il 14-9, infine arriva il 21-9 con Edwards-Helaire che corre per 1 yd. Si va al riposo sul 21-12 grazie ad un calcio di Bass da 20 yds, per arrivare poi al 24-15 a metà terzo quarto, grazie ai kickers. Ci pensa Mahomes a scavare il solco decisivo. A fine periodo lancia per Kelce per il td del 31-15, quindi replica a 7:36 dalla fine servendo sempre il suo fenomenale tight end per il 38-15. La sfida si chiude qui. Gli ultimi minuti vedono Buffalo che gioca il tutto per tutto, ma il punteggio finale è di 38-24 e Kansas City torna al Superbowl! Statistiche: Mahomes 29/38, 325 yds e 3 td. Allen 28/48, 287 yds, 2 td, 1 int.

Tom Brady, touchdown pass al figlio di Brees

NFL
I Bucs travolgono i Chiefs, Brady conquista il settimo anello
08/02/2021 A 03:56
NFL
Brady contro Mahomes, è "Jordan vs LeBron James"
07/02/2021 A 10:06