La Formula 1 è costretta ad affrontare una nuova bufera. Dopo le polemiche di qualche mese fa per i vari approcci al movimento BLM, adesso entra nell’occhio del ciclone un pilota che ancora nemmeno fa parte del Circus, ma che ha già attirato l’attenzione su di sé per commenti poco edificanti.

Stiamo parlando di Nikita Mazepin, pilota di Formula 2 per la Hitech Grand Prix e che dalla prossima stagione sarà compagno di scuderia di Mick Schumacheral volante della Haas, in Formula 1, appunto.

Formula 1
Leclerc: "In pista è meglio non sottovalutare nessuno"
3 ORE FA

La vicenda

Ebbene il ragazzo, che già si era fatto notare per qualche atteggiamento scorretto e frasi politicamente poco corrette, questa volta ha passato il limite, suscitando lo sdegno della stessa Haas. Il russo ha infatti postato una storia su Instagram in cui molesta sessualmente una ragazza, toccandole il seno contro la sua volontà (infilandole la mano nella scollatura). Parliamo di molestia perché la ragazza ha cercato di impedire il gesto e poi ha replicato con il dito medio. Evidentemente, questo video è stato postato senza il consenso della giovane, che ormai sappiamo essere fondamentale dopo l’ultimo caso di porn revenge che si è scatenato in Italia. Il video è stato poi rimosso dal profilo di Mazepin, ma non abbastanza alla svelta da non essere registrato da altri e ripostasto sui social, motivo per cui anche noi l’abbiamo purtroppo visto.

Immediata la presa di posizione della Haas, nonostante tutto:

Il Team Haas F1 non perdona il comportamento di Nikita Mazepin nel video recentemente postato sui suoi social media. Inoltre, il fatto stesso che il video sia stato postato sui social media è oltremodo ripugnante per il team. La questione viene trattata internamente e non devono essere fatti ulteriori commenti in questo momento

Inevitabili – e doverose - le scuse da parte di del russo:

"Voglio scusarmi per le mie recenti azioni sia per quanto riguarda il mio comportamento inappropriato sia perché l’ho postato sui social media. Mi dispiace per le offese che ho provocato e per l’imbarazzo che ho causato al Team Haas. Devo elevarmi a uno standard più alto, in qualità di pilota di Formula 1, e devo riconoscere che ho deluso me stesso e molte altre persone. Prometto che imparerò da questa vicenda".

Abitudini e conseguenze

In attesa di vedere quali provvedimenti prenderà i Team Haas, si aspetta anche una reazione da parte della FIA, che di solito non resta indifferente a vicende di tale portata. Per quanto riguarda il pilota, però, pare che la Haas abbia le mani abbastanza legate: alle sue spalle Mazepin ha infatti la forte spinta del padre, facoltoso amico di Putin che grazie alla propria posizione è riuscito a far arrivare il figlio dove si riteneva difficile a causa di risultati non proprio eclatanti al volante.

Come dicevamo, Mazepin non è nuovo a situazioni sconvenienti: su Instagram è particolarmente attivo nelle risposte alle follower di sesso femminile, e qualche tempo fa aveva postato un altro video di dubbio gusto, riguardante un pipistrello e la sua correlazione al Covid-19.

Per tutte queste ragioni, è partita una petizione popolare sulla celebre piattaforma Change.org che richiede la rimozione immediata di Nikita Mazepin dalla Formula 1.

Mick Schumacher in F1: sulle orme di papà Michael

Formula 1
Pneumatici, pianificato il calendario dei test
2 ORE FA
Formula 1
Alonso salta presentazione Alpine ma sarà in Bahrain per i test
UN GIORNO FA