Giorno di prima uscita coi colori del Cavallino Rampante per Carlos Sainz. Alle 9.30 di stamane, a Fiorano, lo spagnolo ha dato il via alla sua esperienza in pista con la Ferrari, lui che è stato ingaggiato per prendere il posto del quattro volte campione del mondo Sebastian Vettel, andando a comporre con il monegasco Charles Leclerc una coppia di piloti interessante, ma di fatto senza iride nel palmares. Primi giri di apprendistato e con la dovuta calma per Carlos, alla guida della SF71H. Da regolamento, infatti, non è concesso in test privati girare con la vettura del 2021, cosa concessa nei test in Bahrain dal 12 al 14 marzo e nei quali comunque il tempo di adattamento sarà molto limitato. Proprio per questo, la scuderia di Maranello ha permesso a Sainz di essere in pista quest’oggi e domani mattina in modo da affinare il feeling coi tecnici e le procedure del team.

Formula 1
Sainz: "Ferrari come Real Madrid, impossibile resistere"
08/01/2021 A 13:48

Più che il cronometro, infatti, lo scopo dell’iberico sarà quello di trovare la cosiddetta “chimica” e sentirsi già a suo agio con gli ingegneri. L’iberico, poi, non è uno sbarbatello, vantando 118 GP disputati con Toro Rosso, Renault e McLaren ed essendo tra gli artefici della risalita della scuderia di Woking, giunta terza l’anno passato nel campionato costruttori, mentre la Ferrari ha concluso mestamente in sesta. Le motivazioni, quindi, non mancano e Carlos sfrutterà queste prime tornate, pur con la macchina “datata”, per avere le giuste sensazioni. Giova ricordare, a chiosa, che domani sarà anche la giornata di Mick Schumacher (membro della Ferrari Driver Academy e figlio di Michael) che quest’anno correrà in F1 con la Haas.

Binotto: "Sainz pilota concreto e robusto: è il compagno ideale da affiancare a Leclerc"

Formula 1
Sainz: "Voglio essere veloce con la Ferrari"
06/01/2021 A 11:13
Formula 1
Sainz: "Sogno di vincere in Ferrari. Andrò d'accordo con Leclerc"
21/12/2020 A 19:03