La Ferrari vuole attaccare, ma arrivare sul podio sarà difficile”. Come suo solito Flavio Briatore non usa giri di parole per analizzare la situazione all’interno della scuderia di Maranello. L’ex team principal di Benetton e Renault prova a spiegare come si presenteranno le vetture con il Cavallino Rampante verso il Gran Premio dell’Emilia Romagna di Imola e nelle gare successive, dopo quanto visto nell’esordio stagionale del Gran Premio del Bahrain. Le due Rosse nel primo appuntamento di Sakhir hanno messo in mostra qualche passo in avanti a livello di prestazioni, con Charles Leclerc che ha tagliato il traguardo in sesta posizione, mentre Carlos Sainz ha finito la sua domenica all’ottavo posto. Dopo un Mondiale 2020 letteralmente disastroso, la Ferrari vuole risorgere e, per quanto visto sino ad ora, i miglioramenti non sono mancati, soprattutto a livello di Power Unit e aerodinamica.

"Mercedes e Red Bull davanti a tutti, questo è ben chiaro"

Lo stesso Flavio Briatore prova a commentare quanto visto in pista dal team di Maranello: "La Ferrari farà di tutto per spingere e attaccare, ma pensare al podio non sarà semplice, specialmente sulla lunga distanza", le sue parole riportate da Speedweek. Dopodiché il manager di origine piemontese prova a valutare la situazione a livello generale nella griglia di partenza. "La scuderia di Maranello proverà a sgomitare per essere la terza forza del lotto, ma non sarà una impresa facile. Davanti tutti ci sono, ed è ben chiaro, Mercedes e Red Bull, quindi al momento vedo la McLaren, mentre il team con il Cavallino Rampante proverà a progredire ancora ed a raggiungere questa posizione. La crescita rispetto al 2020 si è vista, ma non è ancora abbastanza".
Formula 1
Alonso: "Ho bisogno di ritrovare le giuste sensazioni alla guida"
31/03/2021 A 12:04
L'ex team principal della Renault conclude la sua analisi parlando dei piloti di Maranello: "La Ferrari può crescere ancora, ne ha le potenzialità. Con Charles Leclerc e Carlos Sainz ha a disposizione due grandi talenti che hanno svolto entrambi un ottimo lavoro. Non c’è molto altro da aggiungere, il problema è che sono limitati dalla vettura che hanno a disposizione".

Ferrari, Mercedes, Red Bull: le macchine del Mondiale F1 2021

GP Bahrain
Alonso, ritiro dal GP Barhain per colpa... Di un panino
29/03/2021 A 15:13
Formula 1
Red Bull firma il pit-stop più veloce: Verstappen sotto i 2 secondi!
29/03/2021 A 13:28