Formula 1

Protocollo anti-coronavirus: ecco tutte le regole del Circus

Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

Sebastian Vettel of Germany driving the (5) Scuderia Ferrari SF71H on track during final practice for the Formula One Grand Prix of Austria at Red Bull Ring on June 30, 2018 in Spielberg, Austria.

Credit Foto Getty Images

DaOAsport
28/06/2020 A 10:55 | Aggiornato 28/06/2020 A 10:55

Dal nostro partner OAsport.it

Manca ormai solamente una settimana all’inizio del Mondiale 2020 di F1, che partirà dal Red Bull Ring di Spielberg (Austria) con due GP consecutivi, in calendario il 5 e il 12 luglio. FIA e Liberty Media hanno stabilito un nuovo protocollo anti-coronavirus che bisognerà rispettare affinché tutti gli addetti presenti nel paddock possano lavorare in totale sicurezza. Andiamo a scoprire quali sono le regole presenti nel documento stilato dai vertici del massimo campionato automobilistico.

Ogni gara verrà disputata a porte chiuse: non potranno essere presenti dunque né spettatori né giornalisti né personaggi famosi, solitamente presenti nei paddock. Il personale di ogni scuderia sarà dimezzato e si viaggerà in piccoli gruppi distinti. Naturalmente, bisognerà rispettare le norme legate al distanziamento sociale, in modo da ridurre al minimo i contatti e, di conseguenza, i rischi di contagio. Tutti coloro che prenderanno parte al weekend di gara saranno frequentemente sottoposti a tampone per rilevare in tempo eventuali positività. Oltre a ciò, verranno adottate ulteriori misure per rendere la pista una sorta di bolla separata dal mondo esterno.

GP Styria

Ferrari sempre più a fondo: qualcuno salvi il Cavallino dall'abisso

DA 30 MINUTI

Il direttore sportivo della Ferrari, Laurent Mekies, ha così descritto il protocollo anti-coronavirus:

Tutti dovranno sottoporsi a un controllo medico completo per accedere al paddock austriaco e agli altri circuiti in calendario. Questo significa che dovremo avere un certificato medico che attesti che siamo idonei a partecipare alla gara, ossia avere uno stato di salute tale da entrare nel paddock, previo test Covid-19. Una volta dentro al paddock di Zeltweg staremo lì per un bel po’ di giorni visto che avremo due gare consecutive, quindi saremo testati ogni cinque giorni. Quando tutti saremo nella cosiddetta bolla, pur essendo stati testati nei giorni precedenti, aggiungeremo un ulteriore livello di sicurezza con i test in pista.

antonio.lucia@oasport.it

Formula 1

Vettel: "Leclerc non aveva alcuno spazio. Un vero peccato per la Ferrari"

DA 3 ORE
Formula 1

Leclerc: "Le scuse non bastano. Ho gettato il lavoro della Ferrari nel cestino"

DA 3 ORE
Contenuti correlati
Formula 1
Condividi con
Copia
Condividi questo articolo