Dopo un lungo tira e molla, la telenovela è finita: Lewis Hamilton ha rinnovato il suo contratto con la Mercedes anche per la stagione 2021 di F1. Lewis Il pilota britannico e la scuderia anglo-tedesca continueranno così il loro rapporto professionale per un altro anno. Un accordo questo che è stato molto discusso e su cui Toto Wolff, team principal (e non solo) della Mercedes è voluto tornare a più riprese.
Dopo le sue prime impressioni, più incentrare a descrivere come si sono svolte le trattative per arrivare a trovare l’accordo giusto, il dirigente classe 1972 si è voluto concentrare – parlando a RTL – sul ruolo che l’indimenticato Niki Lauda avrebbe avuto se fosse stato ancora in una dimensione terrena: “Niki probabilmente avrebbe detto: ‘Lewis è il miglior pilota e si adatta perfettamente alla Mercedes. Dobbiamo mantenere questo binomio vettura-pilota a tutti i costi”.
Poi prosegue: “O magari non avrebbe detto l’ultima parte – scherza – magari avrebbe aggiunto ‘In direzione di un buon futuro per lui e la squadra’. Penso che con la loro mentalità Lauda e Hamilton siano fratelli nello spirito“.
Formula 1
Leclerc: “In Spagna capiremo dove siamo, non sono preoccupato"
7 ORE FA
E infine aggiunge:Sento Niki sempre molto vicino: è come se riuscissi a percepire i suoi possibili consigli. Anche per il rinnovo di Hamilton: ci sono stati momenti in cui ho pensato a cosa avrebbe detto lui. Il suo parere era importantissimo: Niki affrontava un argomento sia dalla prospettiva del pilota sia da quella del team“.

Hamilton, 36 anni da leggenda! Tutti i record di un fuoriclasse

Formula 1
Bottas: “Sul mio futuro si sentono troppe s******e!"
7 ORE FA
GP Spagna
Guerra di nervi Max-Lewis, Ferrari con un nuovo fondo in Catalogna
7 ORE FA