Formula 1

Facciamo i conti: Ferrari, dal 2008 a Vettel i piloti sono costati ben 540 milioni

Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

Focus Ferrari

Credit Foto Eurosport

DaEnrico Turcato
13/05/2020 A 14:00 | Aggiornato 13/05/2020 A 17:07
@EnricoTurcato

L’addio di Vettel a fine 2020 chiude l’ennesimo ciclo. Negli ultimi 12 anni nessun Mondiale vinto e una fortuna spesa in prime e seconde guide...

L’era Vettel è terminata un martedì di metà maggio, nel bel mezzo di una pandemia e senza avere la certezza di iniziare l’ultima stagione in rosso. Separazione consensuale tra il tedesco e la Ferrari, nessun rinnovo di contratto e chiusura del rapporto a fine 2020. La Scuderia di Maranello darà fiducia a Leclerc come prima guida, mentre sceglierà un secondo pilota di più basso profilo.

Formula 1

Vettel-Ferrari, ufficiale il divorzio a fine 2020. Seb: "Grazie di tutto, non vado via per soldi"

12/05/2020 A 07:49

Vettel, salvo clamorosi colpi di scena, terminerà la sua avventura in Ferrari senza aver vinto alcun titolo, allungando la lunghissima striscia nera che dura dal 2008 per il team italiano. Dal titolo di Raikkonen del 2007 ad oggi, infatti, la Rossa ha speso oltre 500 milioni di euro in stipendi dei piloti. Una cifra altissima che, pur unita agli ingenti investimenti su progettazione e sviluppo delle varie vetture, non ha portato i risultati sperati.

Raikkonen a più riprese, Alonso e l’addio anticipato

Raikkonen, Alonso, Vettel, Massa e Leclerc. Sono questi i cinque piloti che la Ferrari ha messo sotto contratto nelle ultime 13 stagioni. Il finlandese, ultimo ad aver vinto un titolo mondiale con la Rossa, è passato dal guadagnare 41 milioni di euro nel 2009 ai 7 del 2018, nel suo ultimo anno a Maranello da vice-Vettel. In sette stagioni ha ricevuto circa 150 milioni di euro, venendo ben ricompensato della sua dedizione al Cavallino. Fernando Alonso, che in cinque stagioni ha guadagnato oltre 100 milioni di euro, nel 2014 ha interrotto prematuramente il suo contratto con la Ferrari (che era stato firmato fino al 2016), dopo un lungo tira e molla su un rinnovo mai arrivato.

Felipe Massa, Jean Todt, Kimi Raikkonen and Fernando Alonso - Brazil 2007

Credit Foto Getty Images

Vettel, oltre 200 milioni in sei anni

E poi Sebastian, arrivato in Ferrari nel 2015 con quattro titoli Mondiali già in bacheca, grazie alle prodezze precedenti con la Red Bull. Prima un contratto da 28 milioni di euro l’anno, poi passati a 32 nel 2017, quando firmó un clamoroso triennale da 40 milioni di euro a stagione, diventando di fatto il pilota più pagato nella storia del Cavallino. La storia d’amore con la Rossa, peró, è terminata senza regalare le giuste gioie e l’addio è sembrato ormai inevitabile, soprattutto dopo l’ultima disastrosa stagione. Al termine del 2020 avrà ricevuto oltre 200 milioni di euro dalla Ferrari, che ha creduto in lui per sei stagioni, prima di decretare questa separazione condivisa.

Vettel divorzia dalla Ferrari! Dalle storie tese con Leclerc al rinnovo al ribasso: tutti i motivi

00:01:45

Formula 1

Leclerc a Vettel: "Nonostante i momenti tesi, non ho mai imparato così tanto come con te: grazie"

12/05/2020 A 07:21
Formula 1

La Mercedes apre a Vettel: "Impossibile non pensare a un quattro volte campione del mondo"

03/06/2020 A 21:02
Contenuti correlati
Formula 1FerrariKimi RäikkönenSebastian VettelPiù
Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

Ultime notizie

Formula 1

Jean Alesi: "Vettel ha fallito ma la colpa non è sua, la colpa è della Ferrari"

DA 10 ORE

Nuovi video

Formula 1

Ferrari, Leclerc diventa attore per il cortometraggio di Lelouch

00:00:55

Più letti

Ciclismo

22 anni fa la vittoria di Pantani al Giro d'Italia: rivivi il duello con Tonkov a Montecampione

IERI A 20:49
Mostra più