Nel corso della giornata odierna, 26 febbraio 2021, la Ferrari ha presentato tutta la squadra che cercherà di riscattare un 2020 piuttosto deludente. Da Mattia Binotto, team principal "alleggerito", ai due piloti (Leclerc e Sainz) che proveranno a contendere il primo posto ai rivali della Mercedes il team è pronto. Dopo la presentazione in diretta streaming (qui per riviverla), il 10 marzo verranno rivelati i colori e le forme della nuova monoposto: la SF21.

Le parole di Charles Leclerc

"Essere un pilota della Ferrari è sempre un orgoglio. Stare qui vuol dire migliorarsi in ogni aspetto, c’è un team che lavora giorno e notte. Ci stimoliamo l’uno con l’altro in questa squadra: l’importante è che la Ferrari vinca. Qui non puoi mai deconcentrarti: pensavo di sapere cosa volesse dire firmare per la Ferrari. Però quando arrivi qui conosci le persone e vedi quanto sono focalizzate sui dettagli. ll tutto è finalizzato poi alla prestazione in gara, e io sono qui per battere tutti".
Formula 1
Ferrari dal sapore antico: torna l'Hypercar a Le Mans 2023
25/02/2021 A 09:17

Il rapporto con Sainz e con l'Italia

"Sarà interessante lavorare insieme. Il compagno più veloce è più uno stimolo che un disturbo: ci sono state delle volte in cui il mio compagno era più rapido, ma quando capita puoi capire il perché, con tutti gli strumenti che abbiamo a disposizione. Per me la popolarità è cambiata dopo Monza, quel weekend è stato il massimo. Da quel giorno le persone mi fermano un po’ di più, soprattutto in Italia si sente la passione della gente. Gli italiani ce l’hanno dentro di loro, è quasi una religione. È strano da spiegare ma senti di far parte di questa famiglia ed è un grandissimo onore".

Smettere di soffrire?

"Vedremo, speriamo! Con un progetto nuovo di macchina è sempre difficile saperlo fin quando non la metti giù, abbiamo fatto tante riunioni, ci sono delle cose positive in questa vettura. C’è stato tantissimo lavoro per migliorarla, poi dove saranno gli altri lo sapremo solo in pista".
Dopo il monegasco, ecco il turno del nuovo arrivato: Carlos SainzJr. Il pilota madrileno, dopo un paio di anni in casa McLaren, arriva in Italia per raggiungere traguardi molto importanti. Ecco le sue parole.
"A dicembre ho passato la mia prima giornata con la Ferrari, e ho potuto incontrare tutte le persone della fabbrica, i miei ingegneri e i meccanici. Il primo giorno in cui ho provato la rossa e ho fatto il giro di pista a Fiorano è stato qualcosa che non dimenticherò mai".

Obiettivi importanti

"Essere qui a 26 anni significa ottenere ciò che ho sempre sognato. Nei prossimi 5 anni voglio diventare un campione del mondo, e credo che la Ferrari sia il posto migliore per farlo. Penso di essere arrivato nel posto giusto al momento giusto. Qua dentro senti di essere parte di una storia enorme".

La stagione 2021 è alle porte

"Per me quest'anno sarà molto difficile. Ho ancora bisogno di conoscere la squadra. Darò il massimo per aiutare la Ferrari a tornare alla vittoria. Se c'è un anno in cui dobbiamo lavorare insieme (riferendosi a Charles), penso che sia questo. Ogni anno che passa ho sempre più rispetto per i miei compagni di squadra, per tutte le persone che lavorano e per gli altri piloti. Guidare è molto difficile e gli incidenti come quello di Grosjean ti fanno capire che siamo tutti sulla stessa barca. C'è una competizione ma c'è anche grande rispetto perché quello che facciamo a volte ci fa rischiare la vita".

Enzo Ferrari: mito inarrivabile, orgoglio italiano

Formula 1
Ferrari, il 10 marzo verrà svelata la nuova monoposto
12/02/2021 A 20:01
GP Ungheria
Leclerc: "È una mer**, era una partita di bowling"
14 ORE FA