Ferrari dal sapore antico: è questo il titolo della notizia che John Elkann ha dato ai suoi ingegneri poco tempo fa. A 50 anni esatti dall'ultima volta, il Cavallino tornerà ufficialmente a lottare nell’assoluto nella 24 Ore di Le Mans. Dopo l'addio del 1973 annunciato dal Commendatore in persona - che decise di puntare tutto solo sulla Formula 1 - oggi c’è un’importante inversione di tendenza: il marchio di Maranello, dal campionato 2023, schiererà la sua Hypercar nel WEC e sarà, quindi, protagonista anche nella più prestigiosa gara di durata in calendario.
Dopo l'analisi delle regole e dei costi, Elkann ha deciso di varare un programma che si affianca all’impegno della Scuderia nel mondiale di F1. Il semaforo verde è arrivato con il via allo sviluppo della nuova vettura LMH che nelle scorse settimane è già entrato nel vivo. Il programma di collaudi in pista, il nome della vettura e quello dei piloti che costituiranno gli equipaggi ufficiali saranno indicati più avanti.
Formula 1
Ferrari, il 10 marzo verrà svelata la nuova monoposto
12/02/2021 A 20:01
"In oltre 70 anni di competizioni abbiamo portato le nostre vetture a ruote coperte a trionfare sulle piste di tutto il mondo, sperimentando soluzioni tecnologiche d’avanguardia: innovazioni che nascono dai circuiti e rendono straordinaria ogni auto stradale prodotta a Maranello. Con il nuovo programma Le Mans Hypercar, Ferrari rilancia il suo impegno sportivo e conferma la volontà di essere protagonista nei campionati di eccellenza del motorsport mondiale", le parole di Elkann.
"Crediamo fermamente nell'endurance e poter annunciare il ritorno nella top class del FIA WEC, un campionato che vede Ferrari tra le fondatrici insieme a FIA e a ACO, ci ripaga degli sforzi e del duro lavoro portato avanti in questi anni. C'è grande entusiasmo e voglia di affrontare questa nuova sfida, impegnativa ma al tempo stesso stimolante», ha detto Antonello Coletta, responsabile delle Attività Sportive GT che dal 2006 ha riportato le Ferrari a correre nell'endurance nelle categorie GT.

Guerra contro Toyota, Peugeot, Audi e Porsche

Il Cavallino, quindi, darà un impulso importante a un campionato che ha già attirato l’attenzione di molti grandi costruttori come Toyota, Peugeot, Audi e Porsche. Peugeot è con Toyota e Glickenhaus tra coloro che già hanno in cantiere la loro hypercar, mentre Porsche e Audi entreranno in gioco diversamente.
La classe LMH esiste già, tanto che Toyota ha svolto dei test in pista e la Peugeot ha mostrato la sua Hypercar annunciando una line up di piloti molto interessante per il 2022. Durante la stagione vedremo correre anche la Glickenhaus 007 LMH che è in fase di allestimento e che affronterà il 2021 solo per fare esperienza e imparare.

Enzo Ferrari: mito inarrivabile, orgoglio italiano

GP Gran Bretagna
Verstappen vola nelle libere, Mercedes lontane
16/07/2021 A 15:10
GP Gran Bretagna
GP Gran Bretagna 2021: orari Diretta tv e Live-Streaming di gara e sprint qualifying
13/07/2021 A 12:56