Charles Leclerc è felice alla Ferrari. Anche se la macchina non è al momento la migliore del lotto o gli permette di lottare con regolarità per il successo. Il monegasco è fiducioso sul progetto della scuderia di Maranello e racconta in una intervista al “Giornale”, tutto il suo amore per la Rossa, come è cambiato come pilota ed i suoi obiettivi.
“Il denaro non è tutto – spiega Charles Leclerc – Non me ne andrei dalla Ferrari nemmeno se mi offrissero il doppio dello stipendio. La penso in questo modo perchè la scuderia di Maranello è speciale. I soldi sono importanti, certo, ma io credo nel progetto e voglio andare fino in fondo con la squadra che sognavo sin da bambino. Voglio provare a realizzare il mio sogno e non ci sono offerte che tengano”.
GP Ungheria
Hamilton: "Inaccettabili le leggi anti-LGBT dell'Ungheria"
2 ORE FA
Un Leclerc che giura fedeltà e che, in questo 2021, sembra molto cresciuto rispetto ai primi anni in F1: “Ci ho lavorato molto e ci sto lavorando molto. Prima volevo tutto e subito, specialmente nel primo anno in Ferrari. Ora capisco che è meglio essere pazienti e fare il massimo per recuperare il ritardo dagli altri. Mi sono reso conto che non ha senso lottare con qualcuno che sai essere più veloce ad inizio gara. Sceglierò meglio i miei duelli in pista”.
Obiettivi stagionali? Vincere almeno una gara mi renderebbe felice. Non sarà semplice, ma cercherò con tutte le forze di riuscirci. È nella mia mentalità che anche se parto da dietro sapendo di non avere il ritmo per vincere, il mio obiettivo è vincere. Non mi interessano il quarto o il quinto posto”.

Ferrari SF21, il video della nuova rossa di Leclerc e Sainz

Formula 1
Red Bull, rigettata l'istanza per revisione della penalità di Hamilton
4 ORE FA
GP Ungheria
Verstappen: "Io in ospedale, Hamilton a festeggiare. Irrispettoso"
9 ORE FA