Daniel Ricciardo sarà pilota al simulatore, tester e terzo pilota alla Red Bull: ora è ufficiale. Si tratta di un ritorno a casa per lui: sette delle otto vittorie in carriera sono infatti arrivate in Red Bull, mentre le esperienze del pilota australiano in Renault e McLaren possono essere derubricate come "deludenti". Ricciardo si prende dunque un anno semi-sabbatico, in attesa di capire dover rientrare in pista in maniera definitiva, nel 2024.
"Il sorriso dice tutto, sono davvero emozionato di tornare a casa, in Red Bull, come terzo pilota 2023", racconta Ricciardo. "Ho già così tanti bei ricordi del tempo passato qui, però il benvenuto da parte di Christian, del Dott. Marko e di tutto il team è qualcosa che sinceramente apprezzo. Per me, personalmente, poter contribuire ed essere circondato dal miglior team in Formula 1 è qualcosa di invitante e mi darà anche del tempo per ricaricarmi e riguadagnare la concentrazione. Non vedo l'ora di essere con la squadra e supportarli nel lavoro al simulatore, nelle sessioni di test e con le attività commerciali".
Formula 1
Ufficializzate le sedi delle sei Sprint Race del prossimo anno
8 ORE FA
"È fantastico riportare Daniel nella famiglia Red Bull. Ha un talento enorme ed è un personaggio così brillante. So che tutta la fabbrica è entusiasta di dargli il benvenuto a casa. Nel suo ruolo di tester e terzo pilota, Daniel ci darà l'opportunità di diversificare, lavorando a supporto dello sviluppo della macchina e d'aiuto al team con la sua esperienza e conoscenza su ciò che serve per aver successo in F1", le parole di Christian Horner.

Leclerc e le voci su Binotto: "Rumors a cui non do peso"

Formula 1
FIA: "Budget Cap? Sanzione Red Bull equa. I rivali volevano il sangue"
04/12/2022 ALLE 15:18
Formula 1
Addio a Patrick Tambay. Fu il sostituto di Villeneuve in Ferrari
04/12/2022 ALLE 14:17