Le parole di Toto Wolff al termine del Gran Premio di Stiria parevano una resa anticipata della Mercedes davanti allo strapotere Red Bull. "Abbiamo fermato gli sviluppi alla vettura 2021 perchè crediamo che ora sia troppo importante avere una macchina competitiva per la prossima stagione" aveva dichiarato il team principal domenica. Decisamente discordanti le parole del direttore tecnico James Allison, rilasciate oggi a F1.com: "Abbiamo un numero considerevole di aggiornamenti che pensiamo possano fare andare più veloce la nostra auto". Allison, che dal primo luglio prenderà la carica di Chief Technical Officier, ha precisato: "Toto ha parlato di un approccio rivolto al 2022 della factory, intesa come quella principale di Brackley. Noi abbiamo due stabilimenti e quello dedicato alla Power Unit sta ancora spingendo per trovare un'extra performance. Arriverà qualcosa anche dall'aerodinamica e questo ci fa credere che la seconda parte di stagione sarà ancora aperta".

Mercedes in azione in Stiria

Credit Foto Eurosport

Aggiornamenti in arrivo: finale appassionante?

GP Stati Uniti
Verstappen pole al fotofinish su Hamilton (2°). Leclerc in 2ª fila
6 ORE FA
Red Bull, con il successo di domenica scorsa, ha completato un poker di successi consecutivi che ha aperto il periodo più lungo senza vittorie per le frecce d'argento nell'era ibrida. Sia il team che i piloti non hanno alzato bandiera bianca. Allison ha dichiarato che Lewis Hamilton (contrariamente al solito) sta spendendo molto tempo al simulatore per cercare di aiutare la squadra ha recuperare il gap dall'armata austriaca. Gli aggiornamenti potrebbero arrivare nella seconda parte dell'estate e dovrebbero garantire un finale di stagione appassionante con Verstappen e Hamilton al primo grande confronto per un titolo mondiale.

Hamilton: "Continuiamo a combattere contro il razzismo"

GP Stati Uniti
Perez davanti a tutti nelle FP2, fatica la Ferrari
IERI A 21:19
GP Stati Uniti
Verstappen, dito medio a Hamilton nelle libere: "Stupido idiota"
IERI A 21:11