Ultimo giorno di scuola ad Abu Dhabi

A metà dicembre si chiude la stagione 2020 della Formula 1. Mai il mondiale si era spinto così in avanti nel tempo, ma non si poteva fare molto altro con la pandemia in corso. Anzi, FIA e FOM hanno fatto un lavoro grandioso per portare a casa un'annata di questo tipo tutt'altro che semplice. Nonostante le difficoltà abbiamo assistito a grandi gare, su circuiti unici al mondo. Come anno sicuramente il 2020 non lo rimpiangeremo, ma per quanto riguarda la Formula 1 rimarrà il ricordo di una stagione unica.

Yas Marina Abu Dhabi 2012

Credit Foto Getty Images

Formula 1
Sainz e Vettel non potranno girare nei test di Abu Dhabi
09/12/2020 A 09:22
Ora tocca ad Abu Dhabi, pista sicuramente che non rientra tra quelle mitiche di cui abbiamo parlato poco fa. Nel buio degli Emirati i bolidi della F1 si scontreranno per l'ultimo atto della stagione. Chi avrà la meglio?

The King is back!

Hamilton, 36 anni da leggenda! Tutti i record di un fuoriclasse

Sicuramente Lewis Hamilton si candida come favorito. L'inglese torna subito in pista dopo i 10 giorni di quarantena. Il campione del mondo è risultato negativo agli ultimi quattro tamponi e quindi può regolarmente essere in pista con la sua Mercedes. Nonostante la sua assenza si è parlato tantissimo di lui, soprattutto per come è stato sostituito magnificamente da George Russell. Il lavoro fantastico del giovane inglese ha messo un po' in ombra le clamorose imprese di Hamilton, dimostrando che non è poi così difficile ottenere grandi cose con quella vettura. Per questo Lewis è chiamato a fare le cose in grande in quest'ultimo atto, per mettere a tacere tutte le voci che lo stanno sminuendo in questo periodo. Prepariamo all'ultimo botto.

Auf Wiedersehen Seb, grazie di tutto

Ferrari-Pilot Sebastian Vettel

Credit Foto Getty Images

Si chiude il 2020, termina un'era a Maranello, quella di Sebastian Vettel. Ad Abu Dhabi il tedesco disputerà la sua ultima gara in Rosso, prima del passaggio in Racing Point/Aston Martin. Una storia d'amore che si era aperta in modo fantastico, quasi romantico, ma che poi si è conclusa in maniera triste, lasciando l'amaro in bocca soprattutto a Seb. La Ferrari ha deciso ad inizio anno di voler voltare pagina, e così Vettel ha dovuto fare le valigie e lasciare la Rossa. Purtroppo l'obiettivo prefissato, quello di tornare a vincere il mondiale, non è stato raggiunto. Anzi, il divario con la Mercedes è di gran lunga aumentato. Tanta disorganizzazione in casa Ferrari, la morte di Marchionne, i tanti cambi da Mattiacci ad Arrivabene, fino a Binotto, per ultimo le dimissioni di Camilleri di qualche ora fa, dimostrano che a Maranello l'aria non era per nulla calma e tranquilla. Se poi ci aggiungiamo gli alti e bassi del tedesco, si capisce il perché in questi anni non è arrivato il titolo. Comunque Seb lascia da terzo pilota con più vittorie in Ferrari, meglio di Alonso e Raikkonen. Auf Wiedersehen e grazie di tutto!

Lotta nel mondiale piloti e costruttori

Valtteri Bottas (Mercedes) und Max Verstappen (Red Bull)

Credit Foto Getty Images

Nonostante i mondiali già assegnati da settimane, c'è ancora motivo di seguire la gara di Abu Dhabi. In ballo c'è prima di tutto il titolo di vice campione del mondo. Bottas è davanti di 16 punti a Verstappen e può guardare al weekend con una certa tranquillità, forte di un buon bottino. Ma il Valtteri visto in Bahrain non dà garanzie di grandi prestazioni, sembra abbattuto e alquanto triste. Max invece è sempre il solito, scatenato e pronto ad attaccare la Mercedes. Sarà lotta, anche se il finlandese è assolutamente favorito.

Sergio Pérez (Racing Point) - GP of Sakhir 2020

Credit Foto Getty Images

C'è anche il quarto posto nella generale da assegnare, con Sergio Perez grande favorito su Daniel Ricciardo. La vittoria di settimana scorsa ha rilanciato il messicano che ora ha 13 punti di vantaggio sull'australiano. Per Daniel ci vuole un vero e proprio miracolo: contando che al 95% il podio è già composto dalle Mercedes e Verstappen, lui non avrebbe chanche di superare in classifica Perez, dato che il quarto posto in gara assegna proprio 13 punti, ma a pari merito è quarto Sergio nella generale per la vittoria in Bahrain. Ricciardo deve quindi sperare di salire sul podio, con il messicano ai margini della top ten.
Infine c'è in palio il terzo posto nel costruttori, che porta tanti soldi nelle casse delle squadre. Dopo un periodo centrale di stagione difficile, la Racing Point si è sollevata alla grande in questo finale macinando tantissimi punti. Solo la McLaren ha cercato di stare al passo, ma ora si trova dietro di 10 lunghezze. La vettura rosa è in gran forma, guidata da un Perez in stato di grazia e da uno Stroll sempre competitivo. A Sainz e Norris serve un vero e proprio miracolo.

Ultimi tasselli nel mercato piloti

Alexander Albon (Red Bull) - GP of Bahrain 2020

Credit Foto Getty Images

Da lunedi partirà la stagione 2021 della Formula 1. Settimana prossima ci saranno i test dei "giovani piloti", con in pista tra gli altri Fernando Alonso e Robert Kubica. Poi il rompete le righe e l'arrivederci al prossimo anno. Dietro le quinte però continua a tenere banco il mercato e, a parte qualche ufficialità da dichiarare, c'è solo un posto ancora da assegnare, alquanto ambito: il secondo sedile della Red Bull. Alexander Albon continua ad aspettare la chiamata di conferma, che però non è ancora arrivata. Il thailandese paga una stagione lontanissima da Verstappen in termini di risultati, ma ha dalla sua il fatto di essere molto più giovane rispetto agli altri pretendenti e, soprattutto, che la Red Bull sia molto restia ad affidare la vettura a piloti non provenienti dalla sua Academy. Sergio Perez rimane alla finestra, forte dei fantastici risultati dell'ultimo periodo. Ha tanta esperienza, ma è meno giovane di Albon e, soprattutto, affidarsi a lui rappresenterebbe il fallimento della scuola di giovani piloti austriaca, cosa che Helmut Marko non vorrebbe fare. Per ultimo c'è sempre l'usato sicuro Nico Hulkenberg, ma ormai il suo tempo in F1 sembra veramente finito. Chi conquisterà l'ultimo sedile della F1 2021?

Da Lauda a Grosjean, gli incidenti miracolosi della F1

Formula 1
Russell 'oscura' Hamilton, il colpo da maestro di Toto Wolff
07/12/2020 A 16:13
GP Abu Dhabi
Leclerc penalizzato: -3 posizioni in griglia ad Abu Dhabi
06/12/2020 A 20:53