Carlos Sainz ha conquistato un ottimo quinto posto nel GP d'Austria, nona tappa del Mondiale F1 che è andata in scena sul circuito di Spielberg. Lo spagnolo era scattato dalla decima piazzola al volante della Ferrari dopo delle qualifiche non ottimali, ma in gara si è reso protagonista di una spettacolare rimonta che gli ha permesso di agguantare un piazzamento in top-5. Il figlio d’arte ha guidato con pazienza sul tracciato del Red Bull Ring, non facendosi cogliere dal panico nelle difficili fasi iniziali e credendo sempre di poter ottenere un risultato di spessore. Spettacolare il sorpasso su Daniel Ricciardo nel finale.
Carlos Sainz ha analizzato la sua prestazione ai microfoni di Sky Sport F1: “Sono felice, sono partito male, ma poi è andata meglio e sono contento di finire quinto. La dimostrazione è che le gare sono lunghe, bisogna sempre stare attenti: oggi è stata divertente. La partenza è stata dura, ero con le hard e tutti gli altri con le medie e le soft. Sono rimasto calmo, dopo dieci giri ho visto che tutti facevano degrado, sono contento perché abbiamo fatto una buona rimonta“.
L’iberico ha proseguito: “Difficile sorpassare Ricciardo e la McLaren, ho rischiato tanto nella staccata di curva 3, ho preso l’interno e l’aria pulita, ho preso trazione e l’ho sorpassato. Siamo veloci in curva, non abbiamo niente da invidiare a McLaren, non siamo così lontani da Mercdes e Red Bull come si è visto a Baku e Montecarlo. In questi circuiti facciamo fatica per i rettilinei“.
GP Austria
Hamilton: “Ci rifaremo presto, uniti per lottare fino alla fine”
05/07/2021 A 11:56

La versione di Leclerc

Charles Leclerc ha chiuso in ottava posizione il Gran Premio d’Austria. Per il monegasco è stata una gara davvero intensa, caratterizzata dal furibondo duello con Sergio Perez, che lo ha addirittura spinto due volte nella ghiaia nella seconda metà di corsa. Il ventitreenne del Principato, non riuscendo a superare Ricciardo, si è fatto diligentemente da parte per lasciare passare il compagno di squadra Carlos Sainz, il quale ha scavalcato l’australiano, chiudendo addirittura quinto. Insomma, una gara in cui Charles è stato protagonista, ma ha saputo farsi da parte al momento giusto. Ecco quanto dichiarato a caldo dopo il Gran Premio ai microfoni di Sky Sport F1.
“Perez è stato troppo aggressivo ed è per questo che ha preso le penalità, creandoci anche qualche difficoltà in più durante la gara. A me piace lottare al limite, però oggi si è andati oltre. Si è sentito anche in radio con l’adrenalina del momento, forse la mia reazione è stata esagerata in radio, ma perché penso che abbia esagerato lui”.
“Avrei sperato di fare un po’ meglio di ottavo dopo il rischio preso in qualifica. Però non è male, abbiamo recuperato con un passo buono. Per me è stata una gara molto difficile perché avevo la stessa strategia di quelli davanti a me. Ho dovuto sorpassare in pista senza avere il vantaggio di una strategia diversa. Questo è stato un po’ il nostro limite oggi, ma è andata così”.
“Come si può spiegare ai tifosi questo momento? Purtroppo devo dare la stessa risposta da un anno e mezzo. Noi stiamo lavorando tantissimo per ridurre questo distacco. Il nostro obiettivo è di tornare a lottare per la vittoria il più presto possibile, ma in questo momento non possiamo farlo. Continueremo a spingere al 200%. Non è un periodo facile e bisogna stringere i denti. Quinto e ottavo non è male, ma speravo di più anche io. Per adesso è così. Dobbiamo lavorare bene, senza farci prendere dal panico, perché se ci si fa attanagliare dall’ansia e dalla fretta sarebbe anche peggio”.

Ferrari, Mercedes, Red Bull: le macchine del Mondiale F1 2021

GP Austria
Verstappen non sbaglia più, il Mondiale è nelle sue mani
05/07/2021 A 09:42
GP Austria
GP Austria, pagelle: Verstappen-show, Ferrari luci e ombre
04/07/2021 A 16:41