Era già stato annunciato da tempo, ma in questo weekend del Gran Premio dell’Azerbaijan, sesto appuntamento del Mondiale di F1 2021, è stato reso ufficiale. La Ferrari, infatti, ha riorganizzato la propria squadra a livello di pista. Il team principal Mattia Binotto, per esempio, non sarà più presente al muretto della scuderia con il Cavallino Rampante, ma rimarrà all’interno dei box (in stile Toto Wolff in Mercedes, per fare un paragone).
Da questo fine settimana di Baku, quindi, è divenuto operativo un nuovo organigramma che, ad ogni modo, va a ridisegnare la struttura, non certo a rivoluzionarla. Per esempio, Laurent Mekies, da direttore sportivo della scuderia di Maranello, diventa racing director della Ferrari, mentre Iñaki Rueda lo va a sostituire nel ruolo di direttore sportivo, mantenendo contemporaneamente il ruolo di stratega. Il tattico diviene invece il giovane inglese Ravin Jain.
GP Azerbaigian
Mick Schumacher al team radio: "Com'è arrivato Vettel?"
07/06/2021 A 21:59
Questi riposizionamenti erano già stati annunciati dallo stesso Mattia Binotto all’inizio del 2021, e dalla giornata di ieri sono divenuti effettivi. Il team principal, in questo modo, potrà anche saltare qualche appuntamento nel corso del campionato per seguire più da vicino la nascita della nuova Ferrari edizione 2022, quella della tanto attesa rivoluzione tecnica.

Binotto presenta la Ferrari SF21: "Migliorata in tutte le aree"

GP Azerbaigian
Formula-Show! Più emozioni in due giri che nei primi 47
07/06/2021 A 06:17
GP Azerbaigian
Hamilton: "Non è stato un mio errore, solo sfortuna"
06/06/2021 A 17:18