Ennesima prova di forza della Red Bull: al ritorno dalla sosta estiva arriva la doppietta per la scuderia di Milton Keynes sul circuito di Spa-Francorchamps, la quarta su quattordici Gran Premi nel Mondiale 2022 di Formula 1. Max Verstappen completa la rimonta nonostante la penalità dal basso dello schieramento per aver montato una nuova power unit, da 14° a 1° in soli dodici giri e dominando per gli altri due terzi di gara. Impresa che invece non riesce del tutto a Charles Leclerc, sfortunato per un pit stop obbligato nei primi giri che ha reso invano gli sforzi del ferrarista nelle prime tornate per restare al gancio dell'olandese leader del campionato piloti, infine incappato in una squalifica di cinque secondi, frutto dell'ennesima scelta poco comprensibile dal muretto, che lo ha fatto scalare al sesto posto finale. Il terzo gradino del podio del compagno di squadra Carlos Sainz, partito dalla pole position, non è sufficiente per la Ferrari, che ora vede fortemente compromessa la possibilità di lottare anche per il titolo costruttori.

Leclerc: "Gara difficile. Red Bull incredibile, dobbiamo stare attenti"

GP Belgio
Team radio Leclerc: "Non rischierei". Ma viene richiamato ai box...
29/08/2022 ALLE 09:54
Il 24enne monegasco, ora con un ritardo di -98 punti da Verstappen in classifica generale (e superato da Perez), commenta con poche parole ma laconiche il risultato del GP del Belgio: "Il feeling sulle prime gomme medie non era male, ma la performance della Red Bull in questo weekend è stata incredibile, non so cosa abbiano trovato ma stanno andando veramente forte. Dobbiamo osservare attentamente questo aspetto" afferma Leclerc ai microfoni di Sky Sport. E sulla gara in sé aggiunge: "Al terzo giro ero nono poi sono dovuto ripartire da capo dall'ultimo posto. Da lì ho capito che sarebbe stata una gara difficile".
Il divario della rossa di Maranello dal team rivale è stato troppo elevato e anche Leclerc lo fa notare con estrema franchezza: "La Red Bull ha fatto uno step veramente grosso, ora è molto più davanti a noi. In gara forse si poteva fare meglio ma non ne avevamo abbastanza per arrivare al loro livello. La differenza è stata troppo grande in questo weekend".

Leclerc-Verstappen, le tappe del dualismo che infiamma la nuova F1

Sainz: "Il podio lo accettiamo, ma dobbiamo lavorare per capire cosa ci è mancato"

Anche Carlos Sainz è della stessa idea del compagno di squadra. “Oggi è stato tutto più complesso del previsto, non avevamo il passo per tenere le due Red Bull. Le gomme non sono entrate in temperatura, nelle curve scivolavo molto” commenta lo spagnolo della Ferrari subito dopo la gara al parco chiuso. “Il podio è importante e lo accettiamo, ma dopo alcuni primi buoni giri il degrado era più importante del normale. Max era nettamente superiore e dobbiamo lavorare per capire cosa ci è mancato oggi. A Zandvoort dovremmo andare più veloci”.

Audi entra in F1: "Le corse sono il nostro DNA, vogliamo vincere anche qui"

GP Belgio
Leclerc sconsolato: "La Red Bull è di un altro pianeta"
29/08/2022 ALLE 09:07
GP Belgio
La differenza fra Ferrari e Red Bull è Verstappen: il talento diventato dominatore
29/08/2022 ALLE 07:07