Ancora l'ennesimo capolavoro. Chi osa dire che Vettel sia un pilota "fortunato", che ha vinto quattro mondiali su un astronave come la Red Bull e che sia molto sopravvalutato, si guardi l'ultimo giro della Q3. Seb si inventa qualcosa di epico, di grandioso, che solo i campioni sanno fare.
Vettel quindi conquista la pole position nel Gran Premio di Cina, terzo atto del mondiale di Formula 1 2018. La Rossa si conferma vettura da battere, nonostante condizioni climatiche e di pista completamente diverse da Melbourne e da Sakhir. Dopo la prima fila tutta a tinte rosse in Bahrain, arriva anche qui a Shanghai. Era dal 2006 che la Ferrari non otteneva due prime file consecutive.
GP Cina
Vettel: "La SF71H non è ancora come la vorrei, qui sarà importante la strategia"
13/04/2018 ALLE 08:26
Il tedesco non è perfetto in queste prove ufficiali, mentre Raikkonen martella costantemente. Ma nel finale però Vettel si inventa un crono stellare, che lascia il compagno di squadra a 87 millesimi.
Non è un disastro in casa Mercedes, ma poco ci manca. Le Frecce d'Argento sono a oltre mezzo secondo dalle Rosse, con Hamilton ancora battuto da Bottas. La modalità "Party Mode" non funziona più, e questo è un grosso campanello d'allarme. Però la gara è domani, può ancora succedere di tutto. Terza fila per la Red Bull, sempre distante dai due top team.
E così prosegue il gran momento della Ferrari. Vettel è un fenomeno, avere al suo fianco Raikkonen può essere un'arma fondamentale per tenere lontano le Mercedes. Attenzione però a Lewis, mai darlo per spacciato.

Il tabellino

I 5 momenti della qualifica

- Pronti via e nel Q1 la Ferrari fa quello che vuole: Vettel e Raikkonen stracciano la concorrenza, con la Mercedes di Bottas a sette decimi. Hamilton a oltre un secondo.
- Ricciardo dopo i problemi nella FP3 riesce a scendere in pista. Il giro decisivo non è ottimo ma basta per la qualifica. Dietro è lotta: si qualifica Hartley, fuori Sirotkin, Gasly, Stroll, LeClerc e Ericsson.
- Nel Q2 Ferrari e Mercedes decidono di mettere le soft e quindi domani scelgono di puntare su una sola solta. Vettel e Raikkonen girano subito velocissimo e si qualificano, Bottas e Hamilton invece vanno molto lenti, e così sono costretti ad usare un secondo treno di gomme e di mettere l'ormai famoso "party mode" per piazzare il crono per passare nel Q3.
- Battaglia per la qualifica. Si salvano Perez e Grosjean. Fuori Magnussen, Ocon, Alonso, Vandoorne e Hartley.
- Q3 stellare. Raikkonen si inventa il giro della vita: Vettel si ferma a due decimi, le Mercedes ancora più lontane. Ma nell'ultima tornata Seb si supera e batte il finlandese con il record della pista.

La statistica chiave

Era dal 2012 che la Ferrari non otteneva due pole consecutive. Per due gare di fila Hamilton non è nei primi tre.

Il tweet da non perdere

Il migliore

Sebastian VETTEL: Ci sono ancora dubbi su quanto sia forte? Ok, Kimi ha iniziato questa stagione in maniera quasi perfetta, ma è ormai inutile chiedersi su chi la Rossa debba puntare per tornare a vincere il mondiale.

Il peggiore

Pierre GASLY: Dalla qualifica e dal weekend super in Bahrain, torna sulla terra e viene eliminato nel Q1. Meglio Hartley per ora.
GP Abu Dhabi
GP di Abu Dhabi 2022: orari Diretta tv e Live-Streaming
15/11/2022 ALLE 00:05
GP Brasile
Leclerc: "Possiamo giocarcela alla pari con la Red Bull, almeno in qualifica"
10/11/2022 ALLE 18:57