"Dopo la prima gara nessuno mi vedeva come un contendente per il titolo. Dopo la seconda tutti pensano a me come un pretendente: le cose possono cambiare molto velocemente in Formula 1". Così il pilota della Ferrari Charles Leclerc parlando da Shanghai in vista del prossimo Gran Premio di Formula 1 della Cina, in programma domenica. Reduce dal terzo posto del Bahrain, ma con la delusione del guasto alla vettura che gli ha impedito di vincere, il giovane pilota aggiunge: "Sono andato molto vicino alla vittoria e spero di ottenere presto il mio primo successo. Questo è l'obiettivo ed è quello per cui lavoro". Leclerc si sofferma poi sulla gara in arrivo.
Quella di Shanghai è una delle piste che conosco meno avendoci gareggiato solo una volta lo scorso anno. Ho un bel ricordo della qualifica, meno della gara, anche se nel complesso il tracciato mi piace molto perché propone curve molto diverse da quelle che poi troveremo nel resto del calendario, in particolare la curva 1 e la 13 che immette nel lungo rettilineo. Di solito quella cinese è una gara divertente perché le condizioni meteo sono spesso imprevedibili e magari la pioggia arriva all’improvviso quando meno te la aspetti.
GP Cina
Prestazioni, strategie, tensioni: la Ferrari è un rebus, Mondiale già in salita
15/04/2019 ALLE 08:24
Il circuito di Shanghai piace a Sebastian Vettel, che però ci ha vinto solo nel lontano 2009. "Storicamente io ho vissuto diverse belle gare qui, sono andato più di una volta vicino alla vittoria, addirittura sfiorandola. Magari se anche un po’ di fortuna ci assiste questa è la volta buona, tanto più che qui festeggiamo la gara numero mille della Formula 1" spiega il tedesco. "Salvaguardare le gomme a Shanghai - ha sottolineato Vettel - è la cosa più importante, è il compito che tutti sanno di dover fare nel modo migliore la domenica per poter far durare gli pneumatici ed essere competitivi per tutta la gara". Ma quali sono le aspettative del campione tedesco sulla gara?
Credo che dal punto di vista delle prestazioni siamo andati molto meglio in Bahrain, rispetto all'Australia. Ma dal punto di vista dell'affidabilità invece no, se riusciamo a risolvere questo problema sarebbe ottimo. Ma questo è anche il nostro obiettivo. È la terza gara su una pista diversa e in condizioni diverse, vedremo cosa accadrà. Mi aspetto che le Mercedes qui siano più vicine rispetto al Bahrain, credo sarà una battaglia molto ravvicinata.

Sebastian Vettel dopo il GP del Bahrain

Credit Foto Getty Images

Lewis Hamilton è secondo nella classifica Mondiale. ma davanti a entrambe le Ferrari. "Vettel e Leclerc come me e Alonso in McLaren? Mah forse si, ci sono delle somiglianze. Vettel è un quattro volte campione e Fernando era un più volte campione. Charles è un emergente, ma questo è l'unico punto in comune. Non so se avrò dei vantaggi, ma vedo che dovrò lottare contro due piloti e dare il mio meglio perchè sono entrambi molto veloci". L'inglese andrà a caccia della sesta vittoria a Shanghai.
La sfida sarà cercare di migliorare la macchina, ma la mia fiducia non traballa. Sono sicuro che potremo estrarre il meglio nei weekend. Non c'è solo la velocità in rettilineo, ma anche in curva e l'affidabilità. Poi c'è l'apporto dei piloti, insomma bisogna cercare di curare tutti questi aspetti. Questo non è assolutamente diverso dagli altri weekend di gara per me. Sono qui per fare un solo lavoro: vincere. Non importa se è il n. 1000, 2000 o 10mila. È una cifra irrilevante per me"
GP Cina
Le pagelle del Gran Premio: perfetto Hamilton, super Mercedes; Ferrari ancora battuta
14/04/2019 ALLE 08:40
GP Cina
Hamilton fa il bis nel dominio Mercedes: Bottas secondo, Vettel terzo e lontano
14/04/2019 ALLE 05:53