Mercedes detta il passo al termine della seconda sessione di prove libere del Gran Premio dell’Arabia Saudita, penultimo atto del Mondiale F1 2021. Il britannico Lewis Hamilton ha registrato il best lap della FP2 in 1.29.018 con 61 millesimi di scarto sul teammate Valtteri Bottas. Terzo posto per il francese Pierre Gasly (AlphaTauri) davanti all’olandese Max Verstappen (Red Bull), rispettivamente a +81 ed a +195 millesimi dalla vetta. Alpine si conferma nella parte alta della classifica con lo spagnolo Fernando Alonso che precede il transalpino Esteban Ocon, sesto con meno di un decimo di scarto dalla prima delle Rosse.

Leclerc, brutto incidente alla curva 22

Lo spagnolo Carlos Sainz paga 571 millesimi dalla Mercedes del sette volte campione del mondo, mentre il monegasco Charles Leclerc si colloca decimo alle spalle del messicano Sergio Perez (Red Bull) e del giapponese Yuki Tsunoda. Brutto incidente in curva 22 per la Rossa di Leclerc, il quale ha perso il controllo della propria auto nel cuore del secondo settore della pista. Il vincitore del GP d’Italia 2019 ha sbagliato l’approccio della piega verso sinistra, un errore che ha danneggiato sensibilmente l’auto.
Bahrain Grand Prix
Grosjean e l'incubo Bahrain: "Pronto a lasciare la caviglia lì dentro"
03/12/2021 A 11:06
Red Bull si conferma alle spalle delle monoposto tedesche, che sui rettilinei arabi riescono a fare la differenza. L’olandese Max Verstappen ha iniziato subito all’attacco, registrando il miglior crono in 1.30.104. Il nativo di Hasselt ha continuato quanto mostrato nel pomeriggio italiano, quando si è concentrato esclusivamente sulla simulazione del giro di qualifica. I tempi sono crollati nel corso del turno con il giapponese Yuki Tsunoda (AlphaTauri) ed il finnico Valtteri Bottas (Mercedes) che hanno abbattuto senza molti problemi il riferimento. Lewis Hamilton è entrato in pista più tardi rispetto ai rivali, ma non ha mancato l’appuntamento con il giro veloce in 1.29.018.
Hamilton si è confermato anche sul passo gara girando saldamente sul minuto e 34, un ritmo irraggiungibile dalla concorrenza. Da rivedere il programma della Red Bull e di Verstappen, in ritardo sul diretto rivale per il Mondiale piloti. Guarda da lontano, fuori dalla top 10, la McLaren, che insegue la Ferrari nella classifica costruttori a due prove dal termine della stagione. Discreti segnali dalle due auto di Maranello, all’attacco domani della top 5.
Da segnalare qualche errore da parte del tedesco Mick Schumacher e del russo Nikita Mazepin, alfieri di Haas. L’incidente di Leclerc ha sospeso anticipatamente l’attività in pista a 5 minuti dalla conclusione, un crash che non ha provocato conseguenze per il #16 del gruppo. Appuntamento a domani con FP3 e qualifiche del primo evento del ‘Circus’ in quel di Jeddah.

Hamilton: "Continuiamo a combattere contro il razzismo"

Gran Premio del Qatar
Lewis Hamilton: “Voglio vincere in maniera pulita"
02/12/2021 A 16:56
GP dell'Arabia Saudita
Verstappen ha il match point, Hamilton il (misterioso) super motore
02/12/2021 A 10:00