Charles Leclerc, un po’ infreddolito, si è presentato ai microfoni di Sky Sport per esporre il proprio pensiero a riguardo del momento vissuto in Ferrari. La Rossa viene da un GP del Bahrain (primo round del Mondiale 2021 di F1) che può essere valutato secondo due punti di vista ed è lo stesso Charles a spiegarlo in maniera puntuale: "Ci sono due aspetti: quello in cui dobbiamo essere consapevoli da dove arriviamo, il 2020, un anno molto difficile. E in tal senso c’è stato un passo avanti. Ma se vediamo il quadro generale, la Ferrari non può lottare per il quinto o sesto posto. Dobbiamo lavorare, ma senza fretta. E lo stiamo facendo bene", le parole del monegasco.

Gran Premio di Imola e la crescita del Team

GP Emilia Romagna
Verstappen per vincere, Ferrari a caccia di conferme
15/04/2021 A 12:02
"Non sappiamo cosa aspettarci, nelle curve medio/veloci non siamo andati bene a Sakhir e qui ce ne sono diverse. E’ una pista dove il pilota può fare la differenza, mi piace molto. E’ vecchio stile e non c’è tanto margine d’errore. C’è una bella complicità e stiamo lavorando benissimo. Vogliamo riportare la Ferrari dove merita. Non dico che ce la farò, ma darò tutto e spero di riuscirci. La strada è lunga. C’è stato un progresso rispetto al 2021, dobbiamo guardare avanti. Per questo, ho imparato a essere paziente perché in questa situazione non c’è scelta".

E sull'ipotesi cambio-squadra?

"Cosa direi al mio manager se un’altra squadra mi offrisse il doppio? No. Perché la Ferrari è speciale. I soldi sono importanti, ma io credo nel progetto e voglio andare fino in fondo con la squadra che sognavo fin da bambino. Non ci sono offerte che tengano: io sto benissimo qui e voglio raggiungere il traguardo e non me ne andrò fin che non l’avrò fatto".

Ferrari SF21, il video della nuova rossa di Leclerc e Sainz

Formula 1
Cristiano Ronaldo a Maranello, incontro con Leclerc e Sainz
10/05/2021 A 19:26
GP Spagna
Super Leclerc nelle libere 2: è 3° in scia alle Mercedes
07/05/2021 A 15:30