Max Verstappen vince il Gp dell'Emilia Romagna al termine di una gara infinita, causa sospensione al 32° giro per un pauroso incidente che ha coinvolto, fortunatamente senza conseguenze, Valtteri Bottas e George Russell al Tamburello. Super Max si è guadagnato la vittoria alla partenza, con uno spunto pregevole ed un sorpasso cattivo il giusto su Hamilton, rimasto dietro anche dopo il tentativo di undercut al pit stop e successivamente vittima della propria foga, quando è andato lungo alla Tosa in fase di doppiaggio rompendo l'ala e ritrovandosi indietro. Fortuna sua che l'incidente al Tamburello sia accaduto pochi secondi dopo, permettendogli di raggiungere il box in regime di bandiere rosse e ripartire poi dalla nona posizione e rimontare fino a recuperare il secondo posto.
Terzo un encomiabile Lando Norris, che alla ripartenza dopo lo stop monta gomme rosse e riesce a superare Leclerc, per poi cedere solo al ritorno di Hamilton nel finale. Anche per il giovanissimo pilota McLaren, tuttavia, è stata fondamentale la Safety car seguita dalla sospensione, che gli ha permesso di lottare con le Ferrari da cui era lontano.
GP Emilia Romagna
Verstappen contro Hamilton: l'alba di un grande duello
19/04/2021 A 11:07
Buona gara per le rosse, con un Leclerc al solito grintosissimo ed un Sainz concreto. La quarta e la quinta piazza lasciano un po' di amaro in bocca, perché senza l'incidente fra Bottas e Russell sarebbe molto probabilmente arrivato un podio nella gara di casa. Ma ora c'è la certezza, certificata da un circuito tecnico come quello in riva al Santerno, che la SF21 possa essere realmente competitiva per porsi come terza forza del Mondiale.

Charles Leclerc, Imola, GP Emilia Romagna, Getty Images

Credit Foto Getty Images

L'ordine d'arrivo

1. VERSTAPPENRed Bull63/63
2. HAMILTONMercedesa 22"
3. NORRISMcLarena 23"7
4. LECLERCFerraria 25"5
5. SAINZFerraria 27"
6. RICCIARDOMcLarena 51"2
7. STROLLAston Martina 51"9
8. GASLYAlpha Tauria 52"8
9. RAIKKONENAlfa Romeoa 1'04"7
10. OCONAlpine a 1’05"7

I 4 momenti chiave del GP dell'Emilia Romagna

Partenza, Verstappen al top - Al semaforo verde Verstappen scatta meglio di tutti dalla terza piazzola, affianca Hamilton e lo 'accompagna' all'esterno della prima curva. Sorpasso duro ma corretto, che l'olandese difende coi denti pochi giri dopo alla ripartenza dalla Safety Car. E' qui che l'olandese mette il primo mattoncino per conquistare la vittoria finale.
Giro 2, Leclerc subito leone - Nelle prime fasi di gara emerge anche il talento di Charles Leclerc, che peraltro aveva rischiato di non partire nemmeno per un testacoda nel giro di formazione. Ottima la partenza del monegasco, che poi sfrutta un leggero errore di Perez in uscita dalla Variante Alta per prendersi il podio e non lasciarlo più.
Giro 31/63, Hamilton sbaglia - Dopo il pit stop, con cui Verstappen ha conservato la leadership, Hamilton si spazientisce nei doppiaggi e sbaglia alla Tosa, andando lungo e toccando il muro con l'ala anteriore. L'incidente successivo fra Bottas e Russell e le bandiere rosse lo rimettono in gara, ma ogni possibilità di vittoria sfuma qui.
Giro 32/63 - Gara interrotta per uno spaventoso incidente alla staccata del Tamburello fra la Mercedes di Valtteri Bottas e la Williams di George Russell. Piloti illesi ma macchine distrutte, e talmente tanti detriti in pista da aver reso necessarie le bandiere rosse e la sospensione della gara. L'impressione è che il contatto nasca dal fatto che Russell tocchi leggermente l'erba con la posteriore destra mentre i due sono appaiati, innescando la carambola. La Safety car, e la successiva sospensione della gara, permette poi a Lewis Hamilton di limitare i danni e rimontare.

Le carcasse delle monoposto di Bottas e Russell dopo l'incidente al Tamburello

Credit Foto Imago

Il migliore

Max Verstappen (Red Bull) - Dopo l'errore e lo smacco in qualifica, battuto da Hamilton e pure dal compagno Perez, una gara perfetta fin dal semaforo verde, col doppio sorpasso "cattivo" a prendersi la prima posizione. Bravo anche a difendersi dallo stesso Lewis dopo la prima Safety car e poi a mantenere la leadership col primo pit stop. Ha rimesso a posto le cose dopo il boccone amaro in Bahrain.

Il ruota a ruota fra Lewis Hamilton e Max Verstappen nel primo giro a Imola

Credit Foto Getty Images

Il peggiore

Valtteri Bottas (Mercedes) - Anonimo in qualifica, anonimo per tutta la prima fase di gara, fino all'incidente con Russell. Di cui non ha colpa, ma il fatto è che lui, con la sua Mercedes, semplicemente non doveva trovarsi lì a lottare per il 10° posto con la Williams. Al cospetto della rimonta finale di Hamilton, è presto detto: turistico.

Tradimenti e weekend dell'orrore: la storia del GP di Imola

GP Emilia Romagna
Leclerc: “Ferrari fatica in rettilineo", Binotto: "Meritavamo di più"
18/04/2021 A 17:49
GP Emilia Romagna
Pagelle Gp Imola: Verstappen top, Leclerc e Sainz gagliardi
18/04/2021 A 16:54