Ha di che essere soddisfatto Carlos Sainz al termine delle qualifiche del Gran Premio di Francia, settimo appuntamento del Mondiale di Formula Uno 2021. Sul tracciato del Paul Ricard, infatti, lo spagnolo ha spinto la sua Ferrari fino alla quinta posizione, ovvero al massimo possibile per la SF21 di oggi. Red Bull e Mercedes appaiono di un altro livello rispetto alla monoposto con il Cavallino Rampante, per cui l’ex pilota della McLaren ha davvero centrato un ottimo risultato.
Come se non bastasse, lungo tutto il corso del weekend del Paul Ricard, ha sempre preceduto il compagno di scuderia Charles Leclerc, per cui la soddisfazione per il nativo di Madrid è davvero doppia. “Abbiamo compiuto diversi passi in avanti sotto alcuni aspetti – conferma lo spagnolo ai microfoni di Sky Sport – Stiamo lavorando come ogni altro weekend, ma migliorare sensibilmente su quello in cui dobbiamo crescere, come il comportamento nei curvoni veloci, non si ottiene in una sola gara. Ogni volta proviamo qualcosa per proseguire nella giusta direzione, a volte ci riesce, altre volte meno”.
A questo punto Carlos Sainz punta già il mirino verso la gara di domani: “Vedremo come potremo andare. Ieri abbiamo visto che come passo non eravamo messi male, ma non vicinissimi ai migliori. Sappiamo che domani dovremo vedercela con le McLaren e Pierre Gasly. Cercheremo di capire se la Alpha Tauri saprà gestire bene le gomme anche a livello di pressioni come fa la Red Bull, ma io preferisco guardare in avanti e, anche se Red Bull e Mercedes sono superiori, se avrò l’occasione ci proverò”.
GP Francia
La vittoria più importante della carriera di Verstappen
21/06/2021 A 09:37
https://i.eurosport.com/2021/06/03/3145488.jpg

Charles Leclerc

Charles Leclerc ha chiuso le qualifiche del Gran Premio di Francia in settima posizione. Si tratta di un risultato insoddisfacente, ma non perché interrompe una sequenza di due pole position consecutive, in quanto era pressoché scontato che la Ferrari non potesse ripetersi ai livelli d’eccellenza di Montecarlo e Baku.
La delusione deriva dal fatto che il monegasco non è riuscito a trovare l’assetto ottimale della sua SF21, venendo sovrastato nelle prestazioni dal compagno di squadra Carlos Sainz. Quali sono le sensazioni del ventitreenne del Principato al termine della giornata odierna? Ecco quanto dichiarato ai microfoni di Sky Sport F1.
"Onestamente alla fine del giro della Q3 ero abbastanza contento, nonostante avessi visto la posizione, perché so di aver dato tutto quello che avevo. Ho fatto veramente fatica a guidare con questo sottosterzo e Carlos ha fatto un grandissimo lavoro, guidando meglio di me in quelle condizioni negative”.
"Alla fine non è un giorno negativo per il team, perché quinto e settimo non è malissimo, in quanto siamo davanti alle McLaren. Però dopo la giornata di ieri mi aspettavo di più oggi. Il problema non era rappresentato dalle gomme fredde, bensì dal sottosterzo della vettura. Forse volevo spingere un po’ troppo in entrata di curva e questo ha esacerbato la situazione”.
Obiettivo per la gara? Speriamo di guadagnare posizioni e finire assieme a Carlos. Il primo stint sarà difficile domani, perché non ho visto molto bene le gomme dopo il Q2. Dovremo stringere i denti fino alla sosta, dopodiché non dovremmo avere grossi problemi con gli pneumatici, quindi non c’è ragione per non essere fiduciosi”.

Ferrari SF21, il video della nuova rossa di Leclerc e Sainz

GP Francia
Pagelle: colpaccio Verstappen, Ferrari al buio, 4 a Leclerc
20/06/2021 A 16:58
GP Francia
Ferrari, Leclerc: "Migliorare? Non a breve termine"
20/06/2021 A 15:49