Colpo grosso di Max Verstappen, che nelle qualifiche del Gp di Francia sul circuito Paul Ricard a Le Castellet si mette alle spalle entrambe le Mercedes e porta a casa la quinta pole position in carriera. Colpo grosso perché quello francese è un circuito feudo della Mercedes, tornata in buona forma dopo le difficoltà evidenziate sui circuiti cittadini, anche se ancora critica sul fronte bilanciamento e sfruttamento ottimale delle gomme. Tanto che la Red Bull, molto efficiente nel mettere in temperatura le proprie coperture, è parsa anche più scarica sul piano aerodinamico rispetto alla rivale. Lewis Hamilton affianca l'olandese in prima fila, poi i numeri 2 Bottas e Perez.

FERRARI A DUE FACCE

Ottimo 5° tempo per Carlos Sainz, molto veloce e a proprio agio per tutto il week end sulla SF21. Lo spagnolo ha scelto a sua volta un assetto più scarico rispetto al compagno Leclerc, che ha faticato molto di più a trovare i tempi ed a conservare le coperture per l'ultimo tratto di pista. Alla fine Charles è riuscito ad agguantare il 7° posto, ma ha pagato anche mezzo secondo a Sainz ed ha rischiato seriamente l'esclusione in Q2. In mezzo alle due rosse il solito bravissimo Gasly. Primo passaggio in Q2 per Mick Schumacher, che centra il 14° tempo in Q1 con la Haas e poi va a sbattere, rendendo necessarie le bandiere rosse e congelando i tempi di chi gli stava dietro.
GP Francia
La vittoria più importante della carriera di Verstappen
21/06/2021 A 09:37

LA GRIGLIA DI PARTENZA

VerstappenRed Bull1'29"990
HamiltonMercedes1'30"248
BottasMercedes+ 0.386
PerezRed Bull+ 0.455
SainzFerrari+ 0.850
GaslyAlpha Tauri+ 0.878
LeclercFerrari+ 0.997
NorrisMcLaren+ 1.262
AlonsoAlpine+ 1.350
RicciardoMcLaren+ 1.392

MOMENTI CHIAVE

Gomme gialle in Q2 - Nella seconda manche di qualifica, quella che decreta la mescola di gomme con cui partire in gara, tutti fanno il tempo con gomma gialla media. Visto l'estremo degrado delle rosse morbide, è evidente l'intento di partire con le gialle per fare una sola sosta in gara e montare le gomme dure bianche.
Verstappen imprendibile in Q3 - Nonostante la progressione delle Mercedes ed alla 'rimonta' di Hamilton, in difficoltà nella prima parte, Max Verstappen finalizza alla perfezione il lavoro dell'intero week end con una Q3 perfetta, in cui si migliora dal primo al secondo tentativo riuscendo a mettere un margine di quasi tre decimi fa sé e le frecce d'argento, molto promettente anche per la gara.

IL MIGLIORE: MAX VERSTAPPEN

Dopo la vittoria sfumata a Baku, c'erano parecchi timori per il ritorno su una pista classica con la certezza che la Mercedes sarebbe riemersa dai problemi avuti sui circuiti cittadini. Per questo Max ha impostato un lavoro certosino sull'assetto già da venerdì, sfruttando al meglio le peculiarità della sua Red Bull nell'utilizzo delle gomme e scegliendo una soluzione alla fine più scarica di ali rispetto alle Mercedes. Arma che potrebbe rendere ancora più significativa in gara questa pole position.

IL PEGGIORE: TSUNODA

Detto delle difficoltà di Charles Leclerc, sicuramente il meno brillante fra i primi 10, la palma del peggiore non può che andare al giapponese, fuori alla prima curva della Q1 e dunque ultimo in griglia. E' giovane e veloce, e gli errori vanno nel conto. ma lui sta esagerando, e nell'anno del risparmio a tutti i costi il credito non è infinito.

LA STATISTICA

Dopo lo stop iniziale per l'uscita di Tsunoda, torna a sventolare la bandiera rossa per uno Schumacher, come ai tempi d'oro di papà Michael. Non bandiere rosse Ferrari, ma quelle dei commissari che interrompono la Q1 proprio per l'uscita del giovane Mick, che poco prima aveva centrato il 14° tempo e quindi il primo passaggio in Q2 della carriera. Con un errore certo, ma è comunque statistica.

Verstappen: "Mercedes favorita per il titolo ma la Red Bull può rendergli vita dura quest'anno"

GP Francia
Pagelle: colpaccio Verstappen, Ferrari al buio, 4 a Leclerc
20/06/2021 A 16:58
GP Francia
Ferrari, Leclerc: "Migliorare? Non a breve termine"
20/06/2021 A 15:49