Il risultato delle qualifiche del GP Giappone è in bilico: Max Verstappen ha sì conquistato la pole position sul circuito di Suzuka, bruciando per soli 10 millesimi Charles Leclerc e per 57 l'altra Ferrari di Carlos Sainz, ma l'olandese della Red Bull è finito sotto investigazione per una manovra pericolosa durante la Q3, costringendo Lando Norris ad andare sull'erba con due ruote per evitare un serio patatrac. Il leader del Mondiale si è immediatamente reso conto del rischio commesso e si è scusato subito dopo con il pilota inglese della McLaren. Ma l'"incidente" non è sfuggito dai commissari, che hanno deciso di chiamare entrambi i piloti al termine delle qualifiche. Se Max venisse punito per guida irresponsabile, potrebbe subire una penalità di tre posizioni in griglia di partenza, regalando di conseguenza alla Ferrari una prima fila tutta rossa con Leclerc davanti.

Max Verstappen parcheggia la sua Red Bull davanti alla prima posizione a Suzuka, la sua pole è però sotto indagine

Credit Foto Getty Images

La dinamica

GP Giappone
🏎 Verstappen, mondiale da extraterrestre: stravinta sfida con Leclerc
10/10/2022 ALLE 09:01
L'episodio è avvenuto durante il giro di lancio del primo tentativo in Q3, all'uscita dalla130R. Verstappen stava scaldando le gomme un'ultima volta prima di tentare l'assalto, facendo spattinare la sua Red Bull. Ma proprio in quel momento stava sopraggiungendo a tutta velocità Norris con la volontà di sorpassare l'olandese per avere strada libera durante il suo giro veloce. La rapidissima reazione dell'inglese evita una brutta collisione tra le due vetture, con il pilota McLaren che riesce a scartare Max finendo fuori pista. Una volta effettuato il tempo che ha permesso di ottenere la pole position, Max è andato subito a chiedere scusa all'avversario.

Verstappen sotto investigazione: cosa rischia?

Terminate le qualifiche, è arrivato il richiamo ufficiale della FIA: sia Verstappen sia Norris devono presentarsi ai commissari alle ore 17 locali (ore 10 italiane) per discutere l'episodio in questione. Da capire quale sarà la valutazione dei commissari, che potrebbe dare la piena responsabilità all'olandese, attribuendogli tre posizioni in griglia per la manovra scorretta che ha messo in pericolo Norris - in tal caso Max partirebbe dalla quarta casella a fianco del compagno di team Perez -, oppure sanzionare entrambi i piloti per imprudenza con una multa. L'inglese della McLaren infatti non è totalmente esente da colpe, dato che ha tentato di scavalcare la Red Bull senza motivo e a velocità troppo elevata, considerato che entrambi erano al giro di lancio.

Verstappen: "In Giappone la passione per i motori è incredibile"

GP Giappone
Verstappen: "Vincere Mondiale a Suzuka speciale. Stagione impressionante"
09/10/2022 ALLE 13:57
GP Giappone
Leclerc: "Complimenti a Max per il titolo ma Ferrari deve migliorare"
09/10/2022 ALLE 13:08