Il GP d’Italia, che si è corso sul circuito di Monza, è stato archiviato con la vittoria del solito, cannibalesco Max Verstappen. Oltre all’ennesimo successo del pilota Red Bull, ci sono state le polemiche a far da padrone nel weekend. Quelle per il finale di gara, avvenuto con la safety car a guidare il trenino di macchine, e quelle per il sorvolo delle Frecce Tricolori e di un aereo ITA Airways, che si è realizzato appena prima dello spegnimento dei semafori. La Formula 1, infatti, ad inizio stagione si era proposta di abolire questo tipo di esibizioni in quanto fonti di inquinamento per la quantità elevata di anidride carbonica prodotta. Eppure, le Frecce Tricolori ci sono state. E non sono passate inosservate. Sebastian Vettel, infatti, sempre molto attento alle esigenze ecologiste e ai temi sociali, ha espresso il suo disappunto, individuando un colpevole: il nostro Capo di Stato, Sergio Mattarella. Sarebbe infatti stato lui a chiedere alla F1 il via libera per le Frecce.
Ho sentito dire che il Presidente dell’Italia insisteva per avere il sorvolo”, ha commentato Vettel, che ha aggiunto: “Ha circa 100 anni, quindi forse è difficile per lui lasciare andare questo tipo di cose legate all’ego. Ci avevano promesso che i sorvoli sarebbero finiti, ma sembra che il Presidente abbia cambiato idea e la F1 si sia arresa nonostante i tabelloni intorno alla pista su determinati obiettivi legati a rendere il mondo un posto migliore”. L’obiettivo della F1 è infatti ridurre a zero le emissioni di carbonio entro il 2030, il sorvolo è allora in contrasto. Il quattro volte campione del mondo ha concluso così la sua accusa: “Se hai un obiettivo, non dovresti trascurare il fatto che non lo raggiungerai, dovresti attenerti alla parola che hai pronunciato. Ma il tempo lo dirà”.
GP Italia
Pagelle: la Safety Car non falsa la gara, Ferrari gioia a metà
11/09/2022 ALLE 17:09

Sorvolo delle Frecce Tricolori al GP d'Italia, 2022

Credit Foto Getty Images

A prendere le difese di Sergio Mattarella è stato Giuseppe Radaelli, presidente della Sias, società che gestisce l’autodromo di Monza. Radaelli ha ritenuto le parole di Vettel come “una brutta caduta di stile”. “E’ una polemica che offende il Presidente della Repubblica e tutti noi”, ha puntualizzato, ed ha aggiunto: “Ringraziamo Mattarella per essere venuto qui a celebrare il centenario dell’autodromo: l’aereo di ieri ha volato, per la prima volta, con una dose pari al 25% di carburante bio, un esperimento importante anche per l’aviazione civile”.

La prima vittoria di Vettel, numeri e curiosità: il GP d'Italia in 2'

GP Italia
Fischi a Monza, la gara finisce dietro la safety car: cos'è successo?
11/09/2022 ALLE 15:33
GP Singapore
GP Singapore F1: programma, orari, quando e dove vederlo in tv
26/09/2022 ALLE 14:30