Un gran premio da seguire e tutto da vivere quello della Malesia, sedicesimo atto del mondiale di Formula 1. Mercedes, Red Bull e Ferrari non sono per nulla distanti, ma c'è un pilota che sembra averne di più. E' Lewis Hamilton, che nelle qualifiche di Sepang ha fatto qualcosa di pazzesco. Due crono uno più veloce dell'altro, due tempi da record del tracciato, che gli valgono la 57 pole in carriera.
Nessuno era mai andato sotto l'1.33 in Malesia, lui è il primo. Naturalmente la gara è domani, la pole non conta nulla, però l'inglese si dimostra al momento superiore e di un po' rispetto alla concorrenza, candidandosi per il successo.
Rosberg alla fine limita i danni, ma con tanta fatica. Dopo il successo di Singapore Nico paga dazio nei confronti del compagno di box, agguantando la prima fila solo all'ultimo tentativo. Bene la Red Bull, non distante da Rosberg. Verstappen batte Ricciardo dopo le ultime opache uscite, ma l'impressione è che le lattine austriache debbano guardarsi più alle spalle che davanti.
GP Malesia
Hamilton risponde a Rosberg: suo il miglior tempo in Malesia. Vettel e Raikkonen in scia
30/09/2016 A 15:46
La Ferrari perde il confronto con la Red Bull, ma comunque si dimostra competitiva. La Rossa nelle prove libere ha messo in mostra un ottimo passo gara, migliore di quello della RB. Vettel riesce ad avere la meglio di Raikkonen nel finale, con Kimi che deve abortire l'ultimo tentativo per un errore. Vedremo se domani la Ferrari riuscirà a salire sul podio, rivivere lo stratosferico successo della scorsa stagione però è sicuramente utopia.

La cronaca

Q1 con tanto da segnalare: la Mercedes scende subito in pista con la soft, mentre Ferrari e Red Bull provano a qualificarsi con la media. Solo Ricciardo tra i quattro ce la fa, Vettel, Kimi e Max invece sono costretti a scendere in pista successivamente con un treno di morbide per fare il tempo. Gli eliminati sono Ericsson, Nasr, Palmer, Ocon, Wehrlein e Alonso, che deve scontare una penalità di 30 posizioni per diversi cambi di parti del motore.
Nel Q2 le Ferrari, Mercedes e Red Bull fanno solo un tentativo per qualificarsi, come il buon Felipe Massa. Hamilton però fa la parte del leone piazzando il record della pista. Bottas invece sbaglia e viene eliminato, insieme alle Toro Rosso, le Haas e Magnussen. Buoni tempi della Force India, fantastico Button ad andare nel Q3 al 300 GP in carriera.
Q3 con Hamilton ancora migliore e, con uno stratosferico 1.32.850 mette a segno l'ufficiale record del tracciato. Rosberg fatica ma alla fine riesce ad essere alle spalle del compagno. Bene Verstappen terzo, poi Ricciardo. In casa Ferrari Kimi batte Seb nel primo tentativo, ma poi sbaglia in quello decisivo, facendosi superare da Vettel. Chiudono la top ten Perez, Hulkenberg, Button e Massa.

La statistica chiave

Lewis Hamilton è il primo uomo della storia a qualificarsi in Malesia con un tempo sotto l'1.33. Pazzesco. Centesima prima fila per lui. 57 pole in carriera.

Il migliore

Lewis HAMILTON: che dire, dopo alcune opache prestazioni in gara, si riprende la leadership incontrastata distruggendo il compagno di box. Vedremo domani, parte da favorito assoluto.

Il peggiore

Jolyon PALMER: Ennesimo esame fallito. L'annata della Renault è stata indecente, ma almeno Magnussen ogni tanto regala qualche buon risultato alla scuderia. Palmer invece mai, addirittura dietro le Sauber.

Tabellino

CLASSIFICA: Hamilton, Rosberg, Verstappen, Ricciardo, Vettel, Raikkonen, Perez, Hulkenberg, Button, Massa.
VIDEO: Il super duello per il titolo fra Hamilton e Rosberg
Gran Premio di Turchia
Le pagelle: finalmente Bottas e Perez, motore Ferrari promosso
10/10/2021 A 15:54
Gran Premio di Turchia
Bottas: "Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo"
09/10/2021 A 13:25