Red Bull si conferma la vettura da battere al termine delle prove libere del Gran Premio di Città del Messico, diciottesimo atto del Mondiale F1 2021. Il padrone di casa Sergio Perez guida il gruppo con il tempo di 1.17.024 davanti al compagno di box Max Verstappen.
Il messicano ha firmato il best lap con 193 millesimi di vantaggio sul leader del Mondiale. Le due monoposto austriache si preparano per le qualifiche con oltre mezzo secondo di gap sul britannico Lewis Hamilton (Mercedes) ed il finnico Valtteri Bottas (Mercedes), rispettivamente a +615 ed a +680 dalla vetta.
GP Messico
Verstappen, aria di rivoluzione: altro passo verso il titolo
08/11/2021 ALLE 08:10
Buoni segnali anche per la Ferrari che si candida per la terza fila dello schieramento. Quinta piazza per l’iberico Carlos Sainz davanti al giapponese Yuki Tsunoda (AlphaTauri), mentre dobbiamo scendere fino alla nona piazza per trovare il monegasco Charles Leclerc (Ferrari), protagonista di un testacoda in curva 3 nel corso della sessione. Settimo tempo per l’australiano Daniel Ricciardo (McLaren) davanti al francese Pierre Gasly (AlphaTauri), mentre il britannico Lando Norris (McLaren) completa la Top10 con oltre un secondo di ritardo.
I protagonisti hanno atteso qualche minuto prima di scendere in pista in seguito allo sporco presente nel secondo settore. I commissari di percorso si sono messi al lavoro per ripulire il tracciato che già ieri ha creato problemi a tutti i piloti. Il giapponese Yuki Tsunoda (AlphaTauri) ha registrato il miglior tempo per primo, mentre abbiamo dovuto attendere quasi 30 minuti per vedere in scena il britannico Lewis Hamilton (Mercedes) e l’olandese Max Verstappen (Red Bull).
Il circuito è migliorato con il passare dei minuti, mentre la McLaren ha provato a ‘giocare con le scie’. Il britannico Lando Norris, ultimo sulla griglia di partenza in seguito al cambio della power unit, ha favorito l’australiano Daniel Ricciardo sul lungo rettilineo principale, una prova importante in vista delle qualifiche.
Tanti lavori durante la sessione nel box della Mercedes. I tecnici della casa di Stoccarda hanno apportato delle importanti modifiche al set-up della monoposto del sette volte campione del mondo che già ieri soffriva il confronto con il diretto rivale per il Mondiale.
Da segnalare tanti errori in curva 1, staccata molto impegnativa dopo il lunghissimo rettilineo principale. Hamilton, Leclerc e Norris sono solo alcuni dei protagonisti finiti nell’erba o in testacoda nelle prime tre pieghe dell’impianto dedicato ai fratelli Rodríguez.
Appuntamento alle 21.00 (italiane) per una qualifica da non perdere.

Perez-show per le strade di Città del Messico con la sua Red Bull

GP Messico
Leclerc e Sainz in coro: "Ci aspettavamo di essere più veloci"
07/11/2021 ALLE 23:06
GP Messico
Pagelle: Max pigliatutto, Ferrari felice a metà, harakiri Bottas
07/11/2021 ALLE 22:37