Charles Leclerc esce sconfitto da un bellissimo duello con Max Verstappen e deve accontentarsi del secondo posto al termine del Gran Premio di Miami 2022, valevole come quinto atto stagionale del Mondiale di F1. Il monegasco della Ferrari non è riuscito quindi a difendere la pole position ottenuta ieri in qualifica, cedendo il passo al campione iridato in carica della Red Bull.

Pista metropolitana, numeri e curiosità: il GP di Miami in 90"

Leclerc: "Verstappen aveva un passo migliore"

GP Miami
Leclerc: "Mondiale piloti? Con Red Bull sarà battaglia dura. Dobbiamo..."
09/05/2022 A 09:39
“È stata una gara molto difficile a livello fisico. Abbiamo faticato parecchio con le gomme medie nel primo stint ed in quella fase sono stato superato, il che ci ha reso la gara molto più complessa da lì in avanti. Poi con le hard eravamo molto competitivi e verso la fine pensavo di poter passare Max, ma oggi avevano un vantaggio sul passo“, le prime dichiarazioni a caldo di Charles dopo la corsa in Florida.

Sugli sviluppi della Ferrari: "Bisogna crescere in Spagna"

Comunque è stato divertente ed è fantastico vedere tutte queste persone. Continuo a dirlo, ma è grandioso avere così tanti tifosi Ferrari sugli spalti. Dobbiamo continuare a spingere perché sarà importante lo sviluppo da qui a fine anno. Speriamo di poter crescere dalla prossima gara in poi. È una battaglia molto combattuta dall’inizio del campionato ed è quello che mi piace vedere“, aggiunge il nativo del Principato.

Sainz: "Ho dovuto gestire il dolore al collo"

Carlos Sainz chiude al terzo posto il suo Gran Premio di Miami, quinto appuntamento del Mondiale di F1 2022, ma non può che masticare amaro per una prima fila bruciata già al via con Max Verstappen che è andato a sorpassarlo subito in curva 1. Sul tracciato ricavato attorno all’Hard Rock Stadium, la vittoria è andata con pieno merito all’olandese, con la Ferrari che, quantomeno, piazza le due vetture sul podio.
Lo spagnolo, come detto, non è stato in grado di sfruttare la seconda posizione conquistata nelle qualifiche di ieri, venendo passato all’esterno di curva 1 dal campione del mondo. Da quel momento la sua gara sul tracciato della Florida si è trasformata in una lunga battaglia contro Sergio Perez. Il messicano le ha provate tutte per sopravanzare il nativo di Madrid che, tuttavia, si è tenuto ben stretto la sua terza posizione, dopo due “zero” consecutivi.
Il suo commento al termine della gara parte dalle condizioni fisiche che, a quanto pare, hanno reso la vita complicata al ferrarista: “Diciamo che sono stato meglio rispetto a quanto accaduto oggi. Dopo l’incidente di venerdì ho sofferto di dolore al collo e anche oggi ho dovuto gestire la situazione. La mia gara si è trasformata in una lunga battaglia contro Sergio Perez e fortunatamente sono stato in grado di tenere il podio. Un buon risultato, quello che volevamo”.

"Corsa davvero dura, mi accontento del podio"

Lo spagnolo della scuderia con il Cavallino Rampante prosegue nella sua analisi della gara di Miami: “Nel complesso sono stati 57 giri affatto semplici. La corsa è stata davvero dura per molti motivi. Per il caldo, per le gomme, la macchina scivolava spesso e tutto era da gestire nel migliore dei modi. Sono convinto che dopo questa tappa potremo ancora crescere. Chiudo con un podio. Vorrei fare di più, ma per il momento mi accontento”.

Sainz: "Felice del rinnovo con Ferrari, ora l'obiettivo è fare meglio"

Verstappen: "Quando è entrata la safety car mi sono preoccupato"

Il GP di Miami, quinto round del Mondiale 2022 di F1, è andato all’olandese Max Verstappen. Il pilota della Red Bull ha preceduto le due Ferrari del monegasco Charles Leclerc e dello spagnolo Carlos Sainz al termine di una gara molto emozionante. Verstappen, abilissimo al via a scavalcare Sainz in partenza, si è preso la seconda piazza e si è messo in caccia di Leclerc, partito dalla pole position. Con le gomme medie, Max aveva un grande ritmo e questo gli ha permesso di avere la velocità per superare Charles e andare via.
Nella seconda parte della gara, con le gomme dure, le prestazioni di Verstappen e di Leclerc erano praticamente pari e la Safety Car ha dato un’occasione al monegasco, a cui però è mancato però davvero poco per completare la manovra. Il neerlandese ha tenuto duro e si portato a casa il GP con annesso giro veloce. “E’ stato un GP fisico ed emozionante. Sono molto contento di aver vinto e per il lavoro svolto“, le poche parole a caldo di Max.
Con questo risultato, l’olandese ha ottenuto la terza vittoria stagionale e si è portato a -19 da Leclerc nella classifica generale, recuperando otto punti al monegasco della Ferrari nella classifica generale.
Successivamente ai microfoni di Sky Sport, Verstappen ha aggiunto: “Siamo andati bene soprattutto con le gomme medie, siamo riusciti a farle durare di più della Ferrari. Leclerc faticava maggiormente con l’anteriore, perché con le hard eravamo allo stesso livello. Per questo ero preoccupato con la Safety Car, ma quando le gomme sono tornate in temperatura sono riuscito a gestire la situazione“.

Leclerc-Verstappen, le tappe del dualismo che infiamma la nuova F1

GP Miami
Sainz: "Buon 3° posto, avevo bisogno di una gara senza errori"
09/05/2022 A 09:20
GP Miami
Pagelle: Verstappen sontuoso, Sainz da 7, Russell meglio di Hamilton
08/05/2022 A 23:21