Visto l’errore nell’ultimo tentativo e il conseguente non miglioramento, la pole position sembrava ormai nelle mani di Max Verstappen che si stava migliorando. Poi, però, l’olandese è rientrato ai box per un ordine di scuderia, e Charles Leclerc può godersi la pole position grazie al miglior giro chiuso in 1:49.412. Il pilota della Ferrari partirà dunque davanti a tutti, accompagnato in prima fila da Sergio Perez, e proverà a conquistare il Gran Premio di Singapore visto che un rivale pericoloso come Verstappen è chiamato a rimontare dall’ottava posizione, in un circuito in cui non è facile sorpassare.

Leclerc: "Ho fatto un errore all'ultimo giro, non credevo nella pole"

Ecco il commento a caldo del monegasco ai microfoni ufficiali della Formula 1: “Le qualifiche sono state molto complicate; nella Q2 avevamo le intermedie, poi all’ultimissimo minuto prima di iniziare la Q3 abbiamo scelto di usare le soft e alla fine siamo stati ripagati“. Prosegue Leclerc: “Nell’ultimo giro ho fatto un errore e ho pensato che la pole così sarebbe sfumata, ma per fortuna non è successo. Non abbiamo molti dati per la gara, ma sono sicuro che possiamo vincere; le qualifiche nei circuiti cittadini sono sempre complicate, ancor di più in queste condizioni. Il pubblico è stato fantastico, è bellissimo vedere così tante persone che vengono a seguire questo evento“.
GP Singapore
🏎 Figuraccia FIA: se esiste un regolamento va fatto rispettare
03/10/2022 ALLE 08:52

Sainz: "Ero vicino, ma ho fatto il giro troppo presto"

Appena 171 millesimi hanno costretto lo spagnolo Carlos Sainz alla quarta casella in griglia di partenza domani nel GP di Singapore, 17° round del Mondiale 2022 di F1. Sulla pista di Marina Bay le condizioni meteorologiche non sono state delle migliori e i piloti hanno dovuto affrontare le difficoltà di un circuito che di minuto in minuto si asciugava. Ecco che nella Q3 tutti hanno girato con le gomme slick, ma l'asfalto di rassicurazioni ne dava davvero poche. Per questo i rischi sono stati molti e si è cercato di spingere al 100% per essere in P1. L'iberico della Ferrari ha, quindi, dovuto mandar giù il boccone amaro della sua prestazione. Nello stesso tempo, il Cavallino Rampante ha potuto festeggiare la pole con il monegasco Charles Leclerc a precedere il messicano Sergio Perez (Red Bull) e il britannico Lewis Hamilton (Mercedes).
"Un decimo e mezzo dalla pole è veramente poco, ma sono state delle qualifiche molto tirate. Forse sono riuscito a mettere insieme il giro troppo presto perché la pista si stava asciugando e serviva fare il miglior giro alla fine. Non posso comunque essere troppo critico perché ero vicino. La strategia era chiara: montare le slick nella Q3 e poi fare il meglio possibile sul finire. Sono due/tre time-attack che lottiamo per la pole, vediamo domani in gara cosa accade" i commenti di Sainz ai microfoni di Sky Sport.

Leclerc-Verstappen, le tappe del dualismo che infiamma la nuova F1

GP Singapore
Perez penalizzato, ma la vittoria è confermata: Leclerc resta 2°
02/10/2022 ALLE 18:13
GP Singapore
🏎 Pagelle: Perez ritrovato, Ferrari luci e ombre, Max e Lewis sbagliano
02/10/2022 ALLE 17:23