Charles Leclerc può indubbiamente essere soddisfatto dell’andamento del suo Gran Premio di Spagna. Il monegasco si è reso protagonista di un “numero” nel corso del primo giro che gli ha permesso di sorpassare Valtteri Bottas, al quale ha resistito sino alla prima sosta ai box. Dopodiché non ha avuto modo di contrastare la più performante Mercedes del finlandese, ma ha comunque portato agevolmente la Ferrari al 4° posto, massimizzando il potenziale della SF21. Ecco quanto ha dichiarato il ventitreenne del Principato ai microfoni di Sky Sport F1.
“Che partenza! Onestamente oggi abbiamo fatto la gara perfetta, non ci sono stati errori, la strategia era quella buona e abbiamo anche gestito molto bene le gomme”.
Si è ispirato a Fernando Alonso e alla sua partenza del 2013? “Assolutamente no! Mi state dicendo in tanti la stessa cosa, ma ho semplicemente visto l’opportunità di sorpassare Bottas. C’era spazio sulla sinistra, ho visto che c’era via libera, così sono andato per il sorpasso e ha funzionato. Lo stint con le soft è stato molto competitivo, così come quello sulle medie. Secondo me avevamo un passo migliore di quello che si è visto perché ho dovuto gestire gli pneumatici gialli a lungo. Comunque, complessivamente abbiamo fatto una bella gara”
GP Spagna
Cosa manca a Verstappen per poter battere Hamilton?
10/05/2021 A 09:14
Hai sperato nel podio? “Molto! Infatti mi sono arrabbiato a un certo punto perché per radio mi davano i tempi di Ricciardo, ma io volevo quelli di Bottas!C’era molto ottimismo, però alla fine è andata così. Ho voluto provarci, ma non ce l’abbiamo fatta”.
Notevoli i progressi sul passo gara, ma Leclerc spiega la ragione. Ho lavorato tantissimo sulla gestione della gomma. Nel 2019 era il mio punto debole, ce ne siamo resi conto, perché ho ottenuto tante pole, ma poche vittorie. Quella è stata colpa mia. Così ci abbiamo lavorato tanto. Nel 2020 è andata meglio sotto questo aspetto e credo di aver fatto un bello step in avanti anche quest’anno”.

Charles Leclerc, GP di Spagna 2021

Credit Foto Getty Images

Vista la competitività nei tratti guidati, Monaco può essere una grande opportunità per salire sul podio? “Nel terzo settore eravamo sorprendentemente competitivi, perché non siamo mai stati così forti in quel tratto di pista. Vediamo come andrà a Monaco. Quest’anno non ci saranno stati podi, ma siamo in una situazione migliore dell’anno scorso. È vero, nel 2020 abbiamo conquistato due podi nelle prime quattro gare, ma erano stati colpi di fortuna. Oggi, invece, il 4° posto è legittimo. Per Monaco vediamo, siamo forti nelle curve lente, ma sono sicuro che Mercedes e Red Bull ci saranno comunque superiori”.

Hamilton: "Continuiamo a combattere contro il razzismo"

GP Spagna
Pagelle: Hamilton ha mille risorse, grande gara di Leclerc
09/05/2021 A 16:43
GP Spagna
Hamilton: "Mi sono fidato del team, mi sento alla grande"
09/05/2021 A 16:08