Motori roventi sul circuito di Montmelò per la gara del GP di Spagna. Il sole e caldo di Barcellona rappresentano un vero e proprio banco di prova per team e piloti nel sesto round del campionato di Formula 1 2022 e da sempre l’appuntamento in Catalogna è riconosciuto come primo turning point della stagione.
La Ferrari ha conquistato la quarta pole position su sei con il leader del Mondiale Charles Leclerc, ma ha bisogno di concretizzare questo risultato in una vittoria, dopo che nei precedenti Gran Premi la Red Bull ha dimostrato di avere un passo superiore. Gli aggiornamenti sulla F1-75 paiono aver colmato quel divario che ha permesso a Verstappen di avvicinarsi prepotentemente in classifica piloti sul monegasco. Tuttavia, resta grande incertezza sulla tenuta delle gomme, ormai dimostratosi punto debole della monoposto di Maranello. Sarà un altro duello riservato tra Leclerc e Verstappen o qualcun altro da dietro si farà sotto per la vittoria? Carlos Sainz deve ancora mettere in pratica tutto il suo potenziale sulla Ferrari e può dimostrarlo per la prima volta sul tracciato di casa. Da valutare inoltre se le Mercedes hanno davvero trovato la strada giusta dopo una prima parte di stagione tribolata.
La gara del GP di Spagna prende il via alle ore 15:00, di seguito tutti gli aggiornamenti in tempo reale con la DIRETTA SCRITTA di Eurosport.
GP Spagna
Vettel derubato dopo GP Spagna, insegue rapinatori in monopattino
23/05/2022 A 18:59

Leclerc-Verstappen, le tappe del dualismo che infiamma la nuova F1

Link utili: il ritiro di Leclerc, domina per 27 giri, poi deve fermarsi
IL REPORT DEL GP DI SPAGNA

L'ordine d'arrivo del GP Spagna

1. Max Verstappen (Red Bull)
2. Sergio Perez (Red Bull)
3. George Russell (Mercedes)
4. Carlos Sainz (Ferrari)
5. Lewis Hamilton (Mercedes)
6. Valtteri Bottas (Alfa Romeo)
7. Esteban Ocon (Alpine)
8. Lando Norris (McLaren)
9. Fernando Alonso (Alpine)
10. Yuki Tsunoda (AlphaTauri)
11. Sebastian Vettel (Aston Martin)
12. Daniel Ricciardo (McLaren)
13. Mick Schumacher (Haas)
14. Pierre Gasly (AlphaTauri)
15. Lance Stroll (Aston Martin)
16. Kevin Magnussen (Haas)
17. Nicholas Latifi (Williams)
18. Alexander Albon (Williams)
Ritirati: Guanyu Zhou (Alfa Romeo) e Charles Leclerc (Ferrari)

Verstappen diventa leader del Mondiale

Una doppietta Red Bull che pesa tantissimo sul morale della Ferrari, persino in chiave campionato piloti e costruttori. Lo "zero" di Leclerc consegna a Verstappen la leadership della classifica, inoltre la scuderia anglo-austriaca si porta a +26 sulla Rossa di Maranello.

Verstappen vince il GP Spagna! Doppietta Red Bull, Sainz 4°

Comincia male ma alla fine gira nel migliore dei modi la gara per la Red Bull: Verstappen supera i problemi al DRS e torna a vincere in Spagna davanti al compagno di squadra Perez. Altro podio per Russell (3°), Sainz chiude al quarto posto. Leclerc è costretto al ritiro dopo aver dominato quasi metà della gara.

Giro 65/66 - Problemi per Russell! E Sainz supera Hamilton

Sembrava tutto chiuso, invece in un attimo si riapre la lotta per il terzo posto, con Sainz che potrebbe portare la Ferrari insperatamente sul podio! Dal team radio segnalano a Russell che ha poca benzina e deve rallentare; lo spagnolo della Ferrari intanto si rifà sotto ad Hamilton e lo supera in rettilineo. Se la Mercedes di Russell dovesse cedere, Sainz chiuderebbe 3°.

Giro 64/66 - 1° Verstappen, 2° Perez, 3° Russell

Tre giri al termine del GP di Spagna. Due Red Bull e due Mercedes davanti all'ultima Ferrari rimasta di Carlos Sainz. Il miglore della "middle-class" resta Bottas, 6°.

Giro 61/66 - Hamilton supera Sainz

Rimonta incredibile di Lewis Hamilton. Contatto con Magnussen e foratura, riparte dalla penultima posizione e pian piano risale fino alla quarta posizione. Ha appena superato Sainz. Lo spagnolo scende nuovamente 5°.

Giro 58/66 - Bottas subisce il doppio sorpasso

Sainz attacca un Bottas in grossa difficoltà con le gomme in curva 1. Lo spagnolo della Ferrari è quarto, ma deve stare attento ad Hamilton dagli specchietti, che a sua volta ha superato l'ex compagno di squadra subito dopo.

Giro 57/66 - Si accende la battaglia per il 4° posto

Se le prime posizioni sembrano essersi delineate e vedono una doppietta Red Bull davanti a Russell, dietro si accende la lotta per il 4° posto. Sainz si avvicina pericolosamente a Bottas, ma anche Hamilton si è fatto sotto.

Giro 56/66 - La top-10 a 10 giri dalla fine

Queste le prime 10 posizioni:
1° VERSTAPPEN (RED BULL)
2° PEREZ (RED BULL)
3° RUSSELL (MERCEDES)
4° BOTTAS (ALFA ROMEO)
5° SAINZ (FERRARI)
6° HAMILTON (MERCEDES)
7° OCON (ALPINE)
8° NORRIS (MCLAREN)
9° ALONSO (ALPINE)
10° SCHUMACHER (HAAS)

Giro 54/66 - Russell si riprende già il podio!

Dura soltanto due giri il momento di gloria di Bottas, che viene sopravanzato da Russell alla variante Elf (la prima chicane del tracciato).

Giro 52/66 - Russell ai box, Bottas 3°

Azzardo della Mercedes che manda ai box Russell per montare gomme con mescola più morbida. Bottas sopravanza e porta l'Alfa Romeo in zona podio al momento. Prova consistente del finlandese.

Giro 51/66 - 1° Verstappen, 2° Perez, 3° Russel, 5° Sainz

Risale di un'altra posizione Carlos Sainz, approfittando della sosta di Hamilton, che intanto fa segnare il giro veloce.

Giro 49/66 - Perez lascia passare Verstappen

Ordini di scuderia al muretto della Red Bull: Perez lascia passare il compagno di squadra Verstappen, che ora diventa il nuovo leader della gara. In caso di vittoria, strapperebbe lo scettro della classifica piloti a Leclerc.

Giro 47/66 - Sainz supera Ocon, è 6°

Sainz sale al 6° posto superando l'Alpine di Ocon sul rettilineo dell'arrivo. Intanto davanti si accende la bagarre tra le due Red Bull per il primo posto.

Giro 46/66 - Terza sosta per Sainz

Costretto a fermarsi Carlos Sainz, una sosta in più anche per lui come Verstappen (entrambi hanno perso il controllo ad inizio gara che li ha portati fuori pista, rovinando il primo treno di gomme). Rientra al 7° posto.

Giro 44/66 - Verstappen ai box, ora Perez in testa

Si ferma Verstappen dopo un buono stint con le soft, nel quale si è preso anche il miglior giro. Rientra alle spalle del compagno di squadra Perez ma davanti a Russell. Dunque ancora doppietta Red Bull al momento.

Giro 40/66 - Sainz vede Bottas

Carlos Sainz si avvicina al quarto posto. 1"5 di distacco dall'Alfa Romeo di Bottas. Intanto vengono confermati i problemi alla power unit sulla vettura di Leclerc.

Giro 37/66 - Russell ai box, due Red Bull in testa

Rientra anche Russell. Ora la classifica vede la Red Bull di Verstappen comandare con 17" di vantaggio su Perez e Russell, distante 4" dal messicano. Il giro veloce è stato fatto segnare dall'olandese. Sainz intanto risale al 5° posto.

Giro 34/66 - Hamilton e Alonso rimontano

Ottime rimonte di Lewis Hamilton e Fernando Alonso. L'inglese della Mercedes è settimo, a 9" da Sainz che lo precede (ha guadagnato una posizione per l'ingresso ai box di Norris), mentre il padrone di casa entra in zona punti grazie al sorpasso su Tsunoda.

Giro 32/66 - Secondo pit stop per Sainz

Sainz entra ai box, ma la sua gara è stata già compromessa da una brutta partenza e un errore dopo i primi giri. Lo spagnolo esce al settimo posto.

Giro 31/66 - Perez supera Russell e si porta in testa!

Con il ritiro di Leclerc, la leadership della gara è passata a Russell. Ma per pochi giri, dato che Perez lo supera al primo tentativo sul rettilineo principale. Intanto Verstappen è entrato ai box per tentare l'undercut.

Giro 28/66 - Leclerc si ritira!

Ritiro per Charles Leclerc dopo una gara sempre al comando. La Ferrari lo tradisce per la prima volta in questa stagione.

Charles Leclerc amareggiato mentre saluta i meccanici al box dopo il primo ritiro della stagione

Credit Foto Twitter

Giro 27/66 - Problemi per Leclerc!

Nooooo, questa non ci voleva al GP di Spagna! LECLERC VA A RILENTO, problemi sulla Ferrari che perde potenza da un istante all'altro! Il monegasco entra ai box.

Giro 26/66 - E intanto Perez si avvicina!

La battaglia tra Russell e Verstappen va tutta a beneficio di Leclerc, che allunga a oltre 10" il vantaggio. Ma anche a Perez, che si è avvicinato ai due ed entra di prepotenza nella bellissima contesa per la seconda posizione.

Giro 24/66 - Verstappen ci prova, Russell risponde!

Verstappen mette il muso davanti all'ingresso della prima curva, ma Russell ha sangue freddo e lo controsorpassa all'uscita dalla Elf. Battaglia che va avanti fino alla curva 3, dove il pilota Mercedes tiene la posizione.

Giro 23/66 - La top-10

Leclerc in testa con 6"8 di vantaggio, poi Russell, Verstappen, Perez, Bottas, Ocon, Sainz, Norris, Tsunoda e Alonso. Lewis Hamilton è di nuovo 19° dopo essere rientrato ai box per il cambio gomme (ha avuto una foratura al primo giro).

Giro 21/66 - Leclerc ai box, resta primo

Pit stop rapidissimo per Leclerc: 2"2 per montare le gomme medie. Il monegasco rimane al comando con un vantaggio di cinque secondi e mezzo sulla coppia Russell-Verstappen.

Giro 20/66 - Sainz 7°

Comincia a calare il passo di Leclerc, che perde quasi un secondo nell'ultimo giro. Dietro continuano le difficoltà di Verstappen nel sorpassare Russell: non solo problemi al DRS, ma anche una vettura nervosissima. Intanto Sainz è risalito fino alla settima posizione.

Giro 18/66 - Perez ai box, Russell 2° e Verstappen 3°

Si ferma anche Sergio Perez, ora Leclerc ha un vantaggio di 30", ma deve effettuare ancora il primo pit stop. Il messicano esce alle spalle di Russell e Verstappen.

Giro 17/66 - Bagarre per il 3° posto tra Russell e Verstappen

Bella battaglia per il podio tra George Russell e Max Verstappen. I due sono vicinissimi, l'olandese ci prova sul rettilineo principale, anche se l'ala mobile a volte si apre e a volte si chiude. Ottima difesa del 24enne inglese.

Giro 15/66 - Leclerc da solo in testa

Continua la cavalcata solitaria di Charles Leclerc, che ora ha un vantaggio di 15" su Perez e più di 30" su Russell e Verstappen, questi ultimi entrati ai box. Il monegasco aspetta ancora a cambiare le gomme.

Giro 14/66 - Problemi al DRS per Verstappen!

L'ala mobile di Verstappen non si apre! Ancora problemi nonostante la sostituzione del DRS avvenuta nell'ultima ora prima della gara. Ora l'olandese enra ai box, così come Russell. Il giovane inglese della Mercedes resta davanti.

Giro 12/66 - Sainz ai box

Primo pit stop per la Ferrari, Carlos Sainz è costretto ad entrare dopo aver rovinato le gomme per l'escursione. Al momento è 12°. Intanto Verstappen ha superato Perez e si è portato al terzo posto.

Giro 11/66 - 1° Leclerc, 2° Russell, 3° Perez

Cerchiamo di ricapitolare quanto accaduto in questo inizio gara scoppiettante: Leclerc al comando dal primo giro, 2° Russell in bagarre con Perez, mentre prima Sainz e poi Verstappen perdono il controllo della monoposto e finiscono lunghi.

Giro 9/66 - Anche Verstappen esce in curva 4!

INCREDIBILE! Max Verstappen commette lo stesso identico errore di Sainz, nella stessa curva, finendo in ghiaia pure lui. L'olandese si lamenta per una folata di vento improvvisa.

Giro 7/66 - Sainz in testacoda!

Errore di Carlos Sainz che va in testacoda e finisce nella ghiaia! Per fortuna lo spagnolo riesce a ripartire, ma è fuori dalla zona punti (11°). Inizio gara da dimenticare per lo spagnolo.

Carlos Sainz nella ghiaia dopo il testacoda in curva 4, Twitter @F1

Credit Foto Twitter

Giro 5/66 - Hamilton vuole ritirarsi!

Incredibile ma vero: Hamilton in team radio chiede di ritirarsi per risparmiare la power unit in vista dei prossimi appuntamenti! Dai box gli dicono di continuare, il sette volte campione del mondo è 19° a quasi un minuto dal leader Verstappen per una foratura al primo giro.

Giro 3/66 - La classifica dopo i primi giri

Nulla da segnalare dopo la partenza. Ricapitoliamo la top-10 provvisoria: Leclerc, Verstappen, Russell, Perez, Sainz, Bottas, Schumacher, Ricciardo, Ocon, Norris.

Giro 1/66 - Contatto Hamilton-Magnussen!

Gara compromessa per Lewis Hamilton, che si tocca con Magnussen dopo le prime curve e fora. Haas del danese sulla ghiaia, riesce a rientrare in pista ma in fondo.

Giro 1/66 - Leclerc tiene la prima posizione in partenza

PARTITI! Leclerc chiude la porta in faccia a Verstappen e mantiene il comando. Partito malissimo Sainz, che perde due posizioni.

15:00 - Scatta il giro di ricognizione

GIRO DI RICOGNIZIONE! Tanto caldo, da tenere d'occhio quindi il degrado degli pneumatici. Possibile strategia a due soste: tutti tranne Hamilton hanno optato per una partenza con gomme soft, a sorpresa.

14:53 - Il tracciato di Montmelò

16 curve e 4,675 km di lunghezza: il circuito del GP di Spagna è considerato un tracciato completo, perché presenta un mix equilibrato di tratti veloci e guidati. Due zone DRS (rettilineo principale e quello tra le curve 9 e 10). Si corre per un totale di 66 giri.
Pochi punti in cui sorpassare, per questo è fondamentale partire davanti, come confermano le statistiche: 28 volte su 31 ha vinto chi scattava dalla prima fila, 23 di queste dalla pole position.

14:50 - 10 minuti all'inizio della gara

Soltanto due vincitori diversi nelle prime 5 gare del campionato: 3 successi per Verstappen (che quando non si è ritirato ha sempre vinto) e 2 per Leclerc. Sarà ancora duopolio in Spagna? Leclerc parte dalla prima fila per la sesta volta su sei GP, la Ferrari non vince a Montmelò dal 2013 con Alonso.

14:44 - Temperature alte a Montmelò

Tanto caldo in Spagna, molto più del previsto: oltre 30 gradi e temperatura dell'asfalto che tocca addirittura 50°C. Situazione che potrebbe compromettere la tenuta delle gomme ed incidere sul surriscaldamento delle monoposto.

14:41 - Continuano i lavori sulla vettura di Verstappen in griglia

Grande incertezza sullo stato della monoposto del campione in carica, che scatta a fianco di Leclerc in prima fila. Potremmo capire qualcosa di più sulle condizioni della Red Bull dell'olandese soltanto alla partenza.

14:38 - I precedenti del GP Spagna

La striscia di cinque vittorie consecutive di Hamilton è ancora aperta: dal 2017 il GP Spagna ha visto salire sul gradino del podio solamente il sette volte campione del mondo (che con 6 successi è il pilota più vincente sul circuito di Montmelò insieme a Michael Schumacher). Per trovare un pilota diverso vincitore a Barcellona bisogna risalire al trionfo di Verstappen nella sua prima gara al volante della Red Bull.

La prima di Schumi, numeri e curiosità: il GP di Spagna in 2'

14:31 - Vetture in pista, Verstappen rischia il semaforo rosso!

Momenti di concitazione dalla pit lane del circuito di Montmelò: tutte le monoposto sono uscite dai box per posizionarsi in griglia, ma Max Verstappen ha atteso fino all'ultimo momento disponibile, facendo il suo ingresso in pista a 10 secondi dalla chiusura della pit lane! Ricordiamo che sulla Red Bull del campione del mondo è stato sostituito il DRS all'ultima ora, possibile conseguenza del ritardato ingresso in pista?

14:27 - Le novità sulla Ferrari

La Ferrari ha portato degli modifiche alla F1-75 che riguardano principalmente il fondo, le fiancate e l'alettone posteriore. Obiettivo: limare quei 3-4 decimi di gap rispetto alla Red Bull del GP di Miami. Se sul passo gara sembrano essersi dimostrati miglioramenti, le preocupazioni restano per la gestione delle gomme, tallone d'Achille di questa Ferrari.

14:22 - Problemi fisici per Norris

Non si sente bene nemmeno Lando Norris, si parla di allergia e malessere generale. Il pilota è salito comunque a bordo della McLaren.

14:17 - Alonso parte ultimo in griglia

Un cambiamento nella griglia di partenza rispetto ai risultati delle qualifiche: Fernando Alonso è stato penalizzato per la sostituzione della power unit tra le qualifiche e la gara, dunque partirà in fondo.

14:10 - Sostituito il DRS sulla Red Bull di Verstappen, nessuna penalità

Problemi per Verstappen nell'ultimo giro delle qualifiche. L'olandese si era lamentato in team radio di "perdita di potenza", ma in realtà si è trattato di un problema all'ala mobile. DRS cambiato, i meccanici stanno lavorando proprio in questo momento sulla Red Bull.

La griglia di partenza del GP Spagna

1° C. LECLERC (FERRARI)
2° M. VERSTAPPEN (RED BULL)
3° C. SAINZ (FERRARI)
4° G. RUSSELL (MERCEDES)
5° S. PEREZ (RED BULL)
6° L. HAMILTON (MERCEDES)
7° V. BOTTAS (ALFA ROMEO)
8° K. MAGNUSSEN (HAAS)
9° D. RICCIARDO (MCLAREN)
10° M. SCHUMACHER (HAAS)
11° L. NORRIS (MCLAREN)
12° E. OCON (ALPINE)
13° Y. TSUNODA (ALPHA TAURI)
14° P. GASLY (ALPHA TAURI)
15° G. ZHOU (ALFA ROMEO)
16° S. VETTEL (ASTON MARTIN)
17° L. STROLL (ASTON MARTIN)
18° A. ALBON (WILLIAMS)
19° N. LATIFI (WILLIAMS)
20° F. ALONSO (ALPINE)*
*Fernando Alonso penalizzato per la sostituzione della power unit tra qualifiche e gara

Leclerc: "Mondiale piloti? Con Red Bull sarà battaglia dura. Dobbiamo..."

GP Spagna
Ferrari, servono affidabilità e una squadra a due punte
23/05/2022 A 09:32
GP Spagna
Pagelle: Leclerc iellato, Sainz insufficiente, Russell patente da big
22/05/2022 A 16:57