Non è di certo il momento più esaltante della storia della Ferrari, reduce dallo smacco di Monza (zero punti e due ritiri per Vettel e Leclerc) e dalla peggior partenza negli ultimi 20 anni, ma questo weekend la Rossa di Maranello si prepara a celebrare un traguardo storico: quello delle mille gare in Formula 1. E per festeggiare al meglio questo evento, la scuderia del Cavallino Rampante ha scelto di correre il GP Toscana con una livrea speciale, che rimanda a quella che ha corso il primo mondiale 71 anni fa. Da venerdì e fino a domenica, per tutto il weekend, le SF1000 di Leclerc e Vettel scenderanno in pista con una livrea color amaranto per riproporre esattamente la stessa tonalità di rosso con cui le prime monoposto 125 F1 del Cavallino Rampante corsero a Monaco nel 1950 nel primo Gran Premio della storia.

Formula 1
Mick Schumacher girerà al Mugello con la F2004 di papà Michael
09/09/2020 A 16:01

Piero Ferrari: "Ferrari azienda unica, incredibile festeggiare proprio al Mugello"

"Un traguardo così importante come i 1000 Gran Premi della Scuderia Ferrari nel Campionato del Mondo di Formula 1 non poteva non essere contrassegnato da qualcosa di speciale. È per questo motivo che abbiamo deciso di dedicare all’evento una livrea commemorativa: le SF1000 scenderanno in pista al Mugello con quel colore rosso amaranto che caratterizzava la 125 S, la prima vettura da competizione a portare il nome Ferrari. Saranno amaranto anche le tute dei piloti. Inoltre i numeri di gara sulle vetture di Charles e Sebastian riprendono la tradizione degli anni Cinquanta, quando erano verniciati a mano sulla carrozzeria. È un omaggio alle nostre origini: da lì è partita la straordinaria storia della Ferrari, caratterizzata dall’incessante desiderio di competere accompagnato dalla volontà di costruire vetture stradali eccezionali per tecnologia e design. La Ferrari è un’azienda unica al mondo perché la sua anima è allo stesso tempo quella di un costruttore automobilistico e di una squadra sportiva, un nesso inscindibile che mai nessuno ha messo in discussione. Soltanto pochi mesi fa nessuno avrebbe mai immaginato che la millesima gara si potesse svolgere proprio all’Autodromo del Mugello, la nostra pista".

Leclerc: "Speriamo di portare a casa tanti punti nel GP n° 1000"

"Non vedo l'ora di scendere in pista al Mugello con la Ferrari. La pista è bellissima e soprattutto in questo weekend celebriamo il 1000° GP della storia della nostra squadra in Formula 1. Sono anche felice di sapere che ci saranno alcune migliaia di tifosi sulle tribune. Il circuito, che ha un lungo rettilineo ma non è super veloce come quelle sulle quali abbiamo disputato le ultime due gare, dovrebbe vedere la nostra vettura meno in difficoltà. Come squadra sarà importante massimizzare il tempo a disposizione perché non abbiamo parametri di partenza e dunque c'è più lavoro del solito da portare avanti. Speriamo di far divertire gli spettatori tornando a conquistare un bel po' di punti in classifica".

Vettel: "Un onore guidare la Ferrari nel GP n° 1000"

"È un grande onore poter guidare una Ferrari in occasione del Gran Premio numero 1000 della più storica tra le squadre di F1. A rendere ancora più emozionante la ricorrenza c'è il fatto che la corsa si disputerà all'Autodromo del Mugello e che sugli spalti per la prima volta torneranno ad esserci alcuni spettatori". Così Sebastian Vettel in vista dell'inedito Gp di F1 al Mugello. Il tracciato è molto bello e super tecnico, con variazioni di altezza e curve molto impegnative. Questo circuito dovrebbe essere più adatto alle caratteristiche della nostra monoposto per cui speriamo di poter regalare qualche soddisfazione ai nostri tifosi, sia a casa che in circuito".

Crozza, il nuovo personaggio è Binotto: "Crisi Ferrari? Colpa dell'antifurto"

Formula 1
Montezemolo: "Voglio bene alla Ferrari, meglio tacere..."
07/09/2020 A 11:25
GP Tuscany
Hamilton, inchiesta chiusa per la maglia del podio: il web si divide
15/09/2020 A 07:22