Giornata storta per le Red Bull in concomitanza delle qualifiche del GP d'Ungheria, forse la più nera in tutta la stagione dopo il doppio ritiro di inizio campionato in Bahrain. All'Hungaroring il team dominatore della classifica costruttori di Formula 1 viene colpito dai problemi di potenza sulla vettura del leader del Mondiale Verstappen e le evidenti difficoltà di Perez su questo tracciato, che non riesce nemmeno a superare il taglio della top-10, primo degli esclusi in Q2. La scuderia anglo-austriaca si trova costretta ad una faticosa rimonta dalla decima e undicesima casella in gara per non rischiare di perdere una fetta del capitale di vantaggio nei confronti della Ferrari prima della pausa estiva: non semplice, considerato che il circuito non concede enormi possibilità di sorpasso. Il Cavallino Rampante dovrà assolutamente approfittare al meglio del blackout dei rivali, cercando di bruciare in partenza Russell, il quale scatta dalla pole position davanti a Sainz e Leclerc.

Problemi alla power unit alla fine della Q3

GP Ungheria
Horner bacchetta Binotto: "Non avrei mai annunciato una doppietta..."
03/08/2022 ALLE 07:34
E dire che nella prima parte delle qualifiche sembrava l'olandese campione del mondo il principale incaricato per una pole a discapito dei piloti Ferrari. Per gran parte della Q1 in testa e sempre al comando della Q2, Verstappen aveva staccato le due rosse fino a quel momento sornione, suscitando grande attesa per lo scontro decisivo in Q3. Nel mentre all'altra Red Bull, quella di "Checo" Perez, non erano bastati tre treni di gomme nuove per realizzare un tempo pulito e vicino ai più forti, col miglior crono prima cancellato per un presunto track limits e poi ripristinato, valevole soltanto l'undicesima posizione e dunque fuori dai giochi per la pole position.
Al primo time attack della Q3 Verstappen si trova solamente in settima posizione a causa di due errori macroscopici: un bloccaggio in curva 3 che lo porta largo, ma nonostante ciò l'olandese decide di non abortire il giro; poi le evidenti correzioni al tornante finale, che gli fanno pagare un distacco di oltre un secondo dal miglior tempo provvisorio di Sainz.
A pesare più di tutti sulla posizione in griglia dell'olandese sono gli ultimi due giri, che impediscono all'olandese di migliorarsi per colpa di un problema alla power unit sulla sua RB18. "Non ho potenza" accusa Verstappen in team radio più volte durante il giro di lancio. Dal muretto si cerca una soluzione rapida, ma i problemi persistono anche dopo che il campione in carica transita sul rettilineo principale, scivolando così in decima posizione. Al momento il team esclude l'ipotesi di una sostituzione della componente e del conseguenze rischio di incappare in una penalità, ma permane la preoccupazione per l'affidabilità in vista della gara, oltre alla pressione di dover risalire dalla quinta fila, in confronto alla Ferrari che scatta dalla seconda e terza casella.

Il team radio di Verstappen

Verstappen: "L'obiettivo è non perdere troppi punti"

"Il motore andava bene, dobbiamo verificare cosa sia accaduto alla batteria che non rilasciava potenza. Abbiamo cercato di risolvere il problema, ma non ci siamo riusciti" ha reagito Verstappen ai microfoni di Sky Sport. "Credo che in gara non avremo problemi, ma è un peccato che sia capitato in qualifica. Partire dalla decima posizione non è l’ideale anche perché abbiamo avuto un buon passo. La vettura andava molto bene oggi su una pista che non si addice molto a noi. Non credo sia necessario procedere alla sostituzione della power unit ed andare in penalità. Sono consapevole che partirò dalla decima posizione e sarà difficile superare, ma quest’anno si è già visto che in gara può succedere di tutto. Dobbiamo mantenere la calma e prendere le decisioni giuste. E sperare di non perdere troppi punti".

Leclerc-Verstappen, le tappe del dualismo che infiamma la nuova F1

GP Ungheria
Un sacchetto ha danneggiato Sainz nel GP d'Ungheria?
01/08/2022 ALLE 21:42
GP Ungheria
Wolff: "Strategia Ferrari? L'errore è stato fatto il venerdì"
01/08/2022 ALLE 13:30