Tredicesimo round del Mondiale di Formula 1 con il GP d’Ungheria, ultima gara prima della pausa estiva. Le sorprendenti qualifiche dell’Hungaroring hanno figurato una griglia di partenza molto interessante, guidata per la prima volta in carriera da George Russell, affiancato da Sainz e seguito da Leclerc. In casa Ferrari ecco quindi un’altra seria occasione di rosicchiare punti in campionato alle Red Bull e tenere ancora in vita le speranze mondiali: il team rivale è reduce da una giornata no, con il leader della classifica Verstappen costretto a scattare dalla decima casella per un problema al motore durante la Q3 davanti al compagno di squadra Perez (entrambi hanno cambiato power unit ma senza incorrere a penalità). Ancora una volta quindi la parola chiave per il Cavallino Rampante è concretizzare, su un circuito in cui la partenza e la strategia dal muretto valgono gran parte della gara poiché sorpassare non è facile.
Di seguito la DIRETTA SCRITTA della gara del GP d’Ungheria, che prende il via alle ore 15:00, per non perdersi alcun istante della corsa.

Leclerc-Verstappen, le tappe del dualismo che infiamma la nuova F1

GP Ungheria
Horner bacchetta Binotto: "Non avrei mai annunciato una doppietta..."
03/08/2022 ALLE 07:34
IL REPORT DELLA GARA

La classifica del GP Ungheria

1° VERSTAPPEN (RED BULL)
2° HAMILTON (MERCEDES)
3° RUSSELL (MERCEDES)
4° SAINZ (FERRARI)
5° PEREZ (RED BULL)
6° LECLERC (FERRARI)
7° NORRIS (MCLAREN)
8° ALONSO (ALPINE)
9° OCON (ALPINE)
10° VETTEL (ASTON MARTIN)
11° STROLL (ASTON MARTIN)
12° GASLY (ALPHA TAURI)
13° ZHOU (ALFA ROMEO)
14° SCHUMACHER (HAAS)
15° RICCIARDO (MCLAREN)
16° MAGNUSSEN (HAAS)
17° ALBON (WILLIAMS)
18° LATIFI (WILLIAMS)
19° TSUNODA (ALPHA TAURI)
RITIRATI: BOTTAS (ALFA ROMEO)

Il live-blogging della gara del GP Ungheria

Si va alla pausa estiva con Verstappen leader della classifica piloti con un capitale di +80 punti rispetto a Leclerc, mentre Perez si avvicina e Russell scavalca Sainz al quarto posto. In classifica costruttori ci sono quasi 100 lunghezze tra Red Bull e Ferrari, con la Mercedes pericolosa dietro.
CLASSIFICA PILOTI E COSTRUTTORI
Ottavo trionfo stagionale per Verstappen (forse il più inatteso) e primo in carriera all'Hungaroring: diventano così 19 i differenti GP in cui l'olandese ha trionfato, raggiungendo Alonso e Mansell al quinto posto all-time. la Mercedes sono 9 podi nelle ultime 6 gare, tutte consecutivamente in top-3: chi l'avrebbe mai detto dopo inizio stagione.
END - MAX VERSTAPPEN VINCE IL GP D'UNGHERIA con una splendida rimonta dal decimo posto, frutto di una strategia impeccabile! Identico podio di una settimana fa a Le Castellet con le Mercedes di Hamilton e Russell a completare il podio. Delusione Ferrari: 4° Sainz e 6° Leclerc.
70/70 - Inizia l'ultimo giro sotto un piccolo scroscio di pioggia.
68/70 - Bottas si ritira! Alfa Romeo ferma a bordo pista, virtual safety car. Situazione delineata.
65/70 - E Lewis supera pure Russell! Gara pazzesca di Hamilton, anche lui in rimonta da settimo a secondo. Si sta prefigurando la stessa top-3 di una settimana prima in Francia.
63/70 - Troppo tempo con le soft per Sainz e Hamilton lo supera in rettilineo. Verstappen, Russell e Lewis, questo il podio virtuale a pochi giri dal termine. Che schiaffo per la Ferrari!
62/70 - E ora Hamilton si avvicina sotto al secondo di distacco da Sainz. C'è il serio pericolo che la Ferrari torni a casa senza podio da una situazione di netto vantaggio sulla carta e in griglia di partenza.
60/70 - Dieci giri al termine: Verstappen ormai involato verso l'ottava vittoria stagionale, Russell 2° a +9", Sainz 3° potrebbe ancora provare a guadagnare una posizione. Ma occhio a Hamilton (4° con giro veloce), poi Perez, Leclerc (6°), Norris, Alonso, Ocon e Bottas.
55/70 - ALTRO PIT STOP PER LECLERC! Terza sosta per fargli montare gomme soft e tentare il giro veloce per avere il punto addizionale. Tuttavia questa mossa gli costa tre posizioni, da terzo a sesto alle spalle di Hamilton e Perez.
54/70 - Finisce qui la difesa di Leclerc su Russell: il monegasco fa quel che può, ma con gomme dure è impossibile. Russell 2° e Leclerc 3°, ma con ogni probabilità addirittura fuori dal podio dato che dietro arriva Sainz con gomme morbide.
52/70 - Hamilton è entrato ai box e adesso Max Verstappen è il nuovo leader della gara: completata la rimonta dal 10° al 1° posto. Leclerc con le gambe tagliate dal muretto per l'ennesima volta.
51/70 - Ora a Leclerc tocca difendersi su Russell. Superato il traffico dei doppiaggi, si fa dura. Intanto continua la rimonta di Verstappen, a 2 secondi su Hamilton.
50/70 - 20 giri alla fine e questa è la top-10 provvisoria: Hamilton, Verstappen, Leclerc, Russell, Sainz, Perez, Norris, Alonso, Ocon, Bottas.
47/70 - PIT STOP PER SAINZ! Qualche problema nel cambio gomme, riparte con una soft in quinta posizione, nuovamente alle spalle di Russell. Ora c'è Hamilton in testa con 6 secondi di vantaggio e un pit stop in meno su Verstappen, terzo Leclerc.
45/70 - Verstappen supera Leclerc e guadagna la terza posizione. Impossibile la resistenza con quel tipo di gomme.
44/70 - La situazione davanti: Sainz e Hamilton non si sono ancora fermati per la seconda sosta e si trovano rispettivamente in prima e seconda posizione. Terzo posto per Leclerc, ma Verstappen è tornato attaccato dopo il testacoda.
42/70 - ATTENZIONE, VERSTAPPEN IN TESTACODA!! Erroraccio dell'olandese in uscita da curva 13, riparte subito ma Leclerc gli passa di nuovo davanti.
41/70 - E Verstappen si mangia in un boccone Leclerc! Troppa fatica a mettere in temperatura le dure, ne approfitta Max.
39/70 - LECLERC AI BOX! Gomme dure sulla monoposto del monegasco, si punta ad andare avanti fino a fine gara ma c'è il rischio di una mescola poco performante. Pit stop anche per Russell, superato da Verstappen.
38/70 - Aumenta l'intensità della pioggia, la pista potrebbe cominciare a diventare più scivolosa. E intanto Verstappen entra ai box per montare gomme medie nuove. Occhio ai possibili scenari...
37/70 - Non è ancora arrivato il sorpasso di Sainz su Russell, che anzi ora è a poco più di un secondo di ritardo, ed ecco che giunge Verstappen da dietro, che invece può utilizzare il DRS.
35/70 - Viene segnalata pioggerella in pista, ma l'intensità è minima. Intanto Tsunoda va in testacoda.
33/70 - Ora c'è Sainz negli scarichi di Russell. L'ideale sarebbe un sorpasso rapido e non soffermarsi alla bagarre come successo con Leclerc, dato che Verstappen potrebbe farsi sotto, quarto a due secondi.
31/70 - MA COSA SI È INVENTATO LECLERC!!! Sfrutta tutto il DRS e va dentro all'esterno di curva 1 tenendo pure la corda! Bellissima azione del monegasco della Ferrari, che ora è di nuovo leader della gara.
30/70 - Che difesa di Russell, nulla da fare per Leclerc per il terzo giro consecutivo. George lascia sempre l'esterno, ma è troppo difficile.
28/70 - BAGARRE LECLERC-RUSSELL! Charles ci prova all'esterno in curva 2, ma il pilota Mercedes si difende. Inizia una battaglia serratissima per il primo posto.
27/70 - Leclerc è vicino a Russell! Il monegasco sentire il fiato al collo con una staccata lunghissima in curva 1, ma è ancora troppo staccato per pensare ad un sorpasso. Ci proverà al prossimo giro?
25/70 - Bagarre incredibile per la decima posizione: Ricciardo si beve le due Alpine che ora escono dalla zona punti. Sarà arrabbiatissimo Alonso, finito 12° e dietro al compagno di squadra anche dopo la prima sosta.
24/70 - SUPER GIRO DI LECLERC! Il primo a scendere sotto la barriera dell'1:23, guadagna sei decimi su Russell. Il distacco dal leader della gara si aggira attorno ai due secondi.
23/70 - La rimonta di Verstappen raggiunge l'obiettivo minimo: l'olandese è quarto alle spalle delle due Ferrari. Inoltre al momento è suo il giro veloce.
21/70 - LECLERC AI BOX ED ESCE DAVANTI A SAINZ! Ancora gomme medie per il monegasco, come prevedibile non riesce l'overcut su Russell, ma guadagna una posizione nei confronti del compagno di team.
20/70 - Si ferma ai box anche Hamilton, quindi Leclerc in questo momento è in testa con 18 secondi di vantaggio su Russell e 21 sul compagno di squadra. Occhio a prolungare il pit, c'è Verstappen a 25 secondi di ritardo.
19/70 - Dentro Sainz su Ocon, riprende la rincorsa a Russell. I due sono separati da tre secondi. Leclerc continua la sua corsa in testa con tempi discreti.
17/70 - SAINZ ENTRA AI BOX! Cambio gomme il giro dopo rispetto a Russell, nonostante una mescola di gomme più dura per lo spagnolo della Ferrari. Pit stop leggermente lungo, rientra alle spalle di Russell e Ocon. Sorpasso non riuscito sul poleman.
16/70 - RUSSELL AI BOX! Due Ferrari in testa in questo momento separate di sei decimi: Sainz davanti a Leclerc. PIT STOP ANCHE PER VERSTAPPEN.
15/70 - Comincia la bagarre per la vetta! Comincia a calare la soft di Russell, Sainz si avvicina e Leclerc è sempre lì a meno di un secondo.
14/70 - Prime piccole scaramucce in team radio in casa Ferrari. Leclerc chiede a Sainz di aumentare il passo, i due sono separati da meno di un secondo. Intanto primo cambio gomme della gara di Norris.
14/70 - Attenzione, Vestappen accusa qualche problema non ben definito in team radio. Allarme rientrato subito dopo.
13/70 - Norris in crisi gomme: in due tornate è scivolato dalla quarta alla settima posizione. Lo ha superato pure l'altra Red Bull di Perez.
12/70 - Gran staccata di Hamilton su Norris in curva 1, Verstappen non sta a guardare e va all'attacco dell'inglese della McLaren alla staccata successiva. Ora Lewis 4° e Max 5°.
11/70 - Ricapitoliamo la top-10 provvisoria: Russell, Sainz (+2"7), Leclerc, Norris, Hamilton, Verstappen, Perez, Ocon, Alonso, Ricciardo. Occhio alla battaglia per il quarto posto: Lewis si fa vedere negli specchietti di Lando, e intanto arriva Max.
9/70 - Perez su Ocon e ora le Red Bull sono di nuovo una dietro l'altra: 6° Verstappen e 7° Checo. Non piove ancora.
7/70 - Ancora Max Verstappen di prepotenza alla staccata di curva 1! Supera Ocon ed è già sesto, mentre il compagno di squadra Perez attacca Alonso portandosi in ottava piazza. Ancora due secondi il vantaggio di Russell su Sainz.
5/70 - Verstappen supera Alonso e sale in settima posizione. Nel mirino l'altra Alpine di Ocon in sesta.
4/70 - Russell spinge fortissimo e ha già due secondi di vantaggio su Sainz. Il 24enne della Mercedes monta gomme soft a differenza dei due ferraristi che hanno la mescola media.
3/70 - SI RIPARTE! Russell tenta già la fuga, Sainz e Leclerc all'inseguimento. Verstappen è 8° e Perez 9°.
1/70 - VIRTUAL SAFETY CAR AL TERMINE DEL PRIMO GIRO. Detriti in pista in curva 2 per un contatto in mezzo al gruppo, ma nessun pilota si è fermato ai box.
1/70 - PARTITI! Sainz prova l'attacco all'esterno su Russell, ma il pilota Mercedes mantiene la testa. Leclerc terzo davanti a Norris e Hamilton. Verstappen e Perez guadagnano già due posizioni.
15:00 - GIRO DI FORMAZIONE! Importantissimo riscaldare le gomme oggi considerate le temperature basse. 70 giri, previste due soste.
14:49 - Sky Sport segnala pioggia a 5 km in linea d'aria dal circuito, inoltre qualche goccia sta cominciando a cadere in pista. Rischio di ritrovarsi in una situazione analoga a quanto accaduto Montecarlo? Negli ultimi anni la variabile meteo ha condizionato la corsa. Viene segnalata in team radio a Russell forte pioggia poco dopo il via.
14:43 - Ricordiamo che entrambe le Red Bull hanno deciso di sostituire la power unit e di utilizzare il terzo propulsore (fatto che non comporta penalità). Scelta precauzionale dopo quanto accaduto in qualifica a Verstappen, come dichiarato dal team manager Chris Horner a Sky Sport in griglia di partenza.
14:40 - L'obiettivo della Ferrari è chiaro: si punta alla doppietta per rimanere aggrappata al sogno Mondiale, sperando che più piloti possibili taglino il traguardo tra loro e le Red Bull, soprattutto Verstappen. Sarà fondamentale partire bene e scavalcare il prima possibile la Mercedes di Russell, autentica mina vagante della giornata odierna.
14:30 - Vetture fuori dai box per posizionarsi in griglia. Da segnalare diversi bloccaggi in curva 2 durante il giro di posizionamento, probabilmente dovute al vento forte. Condizioni molto imprevedibili oggi.
14:10 - Meno di un'ora al via della gara sul circuito dell'Hungaroring. Le previsioni danno condizioni d'asciutto per tutta la corsa, ma durante la gara di F2 è caduta qualche goccia di pioggia e il cielo resta coperto. L'abbassamento delle temperature rende più difficile il riscaldamento delle gomme.

L'uno-due Vettel-Raikkonen, numeri e curiosità: il GP d'Ungheria in 2'

Cambio power unit per entrambe le Red Bull, ma nessuna penalità

Scatta l’allarme affidabilità in casa Red Bull. In mattinata i meccanici hanno sostituito la power unit sia sulla monoposto di Verstappen, che nella fase decisiva delle qualifiche ha avuto una perdita di potenza chiudendo così solo 10°, sia su quella di Perez, costretto a rimontare dalla sesta fila. Entrambi utilizzano il terzo propulsore, dunque mantengono le rispettive posizioni in griglia.

Perché Gasly parte dalla pit lane?

Un’altra motorizzata Red Bull ha dovuto sostituire la power unit tra ieri e oggi, si tratta dell’Alpha Tauri di Pierre Gasly. Per il francese si tratta della quarta unità, perciò scatta la penalità. Partirà dalla pit lane perché la sostituzione è avvenuta senza l’approvazione del delegato tecnico FIA. Gasly aveva concluso le qualifiche col 19° tempo, perciò guadagna una posizione in griglia soltanto Latifi.

La griglia di partenza

1° RUSSELL (MERCEDES)
2° SAINZ (FERRARI)
3° LECLERC (FERRARI)
4° NORRIS (MCLAREN)
5° OCON (ALPINE)
6° ALONSO (ALPINE)
7° HAMILTON (MERCEDES)
8° BOTTAS (ALFA ROMEO)
9° RICCIARDO (MCLAREN)
10° VERSTAPPEN (RED BULL)
11° PEREZ (RED BULL)
12° ZHOU (ALFA ROMEO)
13° MAGNUSSEN (HAAS)
14° STROLL (ASTON MARTIN)
15° SCHUMACHER (HAAS)
16° TSUNODA (ALPHA TAURI)
17° ALBON (WILLIAMS)
18° VETTEL (ASTON MARTIN)
19° LATIFI (WILLIAMS)
PIT LANE: GASLY (ALPHA TAURI)

Il circuito

Per la 37ª stagione consecutiva si gareggia all'Hungaroring, situato a Mogyoród (a circa 25 km dalla capitale ungherese Budapest). 4,381 km di lunghezza e 14 curve, un tracciato molto tortuoso e con pochi tratti di pura velocità, caratteristiche che avvantaggiano la Ferrari. A parte le due zone DRS sul rettilineo principale e tra curve 1 e 2, le occasioni di sorpasso scarseggiano. Non a caso, nella maggior parte dei casi vince chi parte dalla prima fila, salvo scenari imprevisti dovuti al meteo come accaduto lo scorso anno.

I precedenti del GP Ungheria

Lewis Hamilton è il pilota più vincente del GP Ungheria, vantando ben 8 successi. A seguire Michael Schumacher (4) e Ayrton Senna (3). Tra i piloti in attività, due vittorie - entrambe in Ferrari - per Sebastian Vettel che alla vigilia di questo Gran Premio ha annunciato il ritiro a fine stagione, mentre Alonso e Ricciardo hanno trionfato una volta qui. Nessuna vittoria all'Hungaroring invece per il campione in carica Verstappen.

Hamilton e Vettel in coro: "Razzismo è intollerabile. Serve agire"

GP Ungheria
Un sacchetto ha danneggiato Sainz nel GP d'Ungheria?
01/08/2022 ALLE 21:42
GP Ungheria
Wolff: "Strategia Ferrari? L'errore è stato fatto il venerdì"
01/08/2022 ALLE 13:30