Charles Leclerc non è riuscito a esprimersi nel miglior modo possibile durante le qualifiche del GP del Qatar 2021, terzultima prova del Mondiale F1 che va in scena sul circuito di Losail. Il pilota della Ferrari ha sofferto per tutto il turno e non è riuscito ad andare oltre una deludente tredicesima piazzola. Il monegasco dovrà scattare dalla settima fila e dovrà cercare una difficile rimonta su una pista molto veloce. A destare impressione è soprattutto il distacco nei confronti del compagno di squadra Carlos Sainz, che è riuscito a fare molto meglio e domani partirà in settima posizione. Queste le impressioni di Leclerc ai microfoni di Sky Sport.
Ero a un secondo, ma non facevo grandissimi errori o cose fuori dal comune. Non ho spiegazioni, dobbiamo guardare bene. Di solito ho spiegazioni quando non andiamo bene, questa volta no. È una bruttissima sorpresa, vedere tempi così diversi… (si riferisce al confronto con Carlos Sainz, n.d.r.). Non ho mai avuto l’impressione di essere nella finestra giusta, soprattutto nel primo intermedio dove ero cinque-sei decimi dietro a tutti: non mi sentivo bene“.

Carlos Sainz (7ª posizione)

Gran Premio del Qatar
Hamilton, pole 102 in Qatar. Verstappen 2°, Sainz 7°, Leclerc 13°
20/11/2021 A 13:53
"Non sono mai stato in comfort con la gomma gialla, il passaggio è stato coraggioso e rischioso, al limite. Ci siamo riusciti, domani partiamo con la gialla e vediamo se sarà un vantaggio: non in partenza, ma magari dal giro 5-10 ci sarà un vantaggio. Ho fatto dei bei giri, all’inizio della Q3 ho fatto dei bei giri, poi alla fine ho cercato di andare oltre il limite ma non ci sono riuscito. Non è stato facile in questo weekend perché non sappiamo perché Alpine, AlphaTauri, McLaren sono lì mentre gli altri weekend avevamo margine. Siamo comunque riusciti a entrare nel Q3 con la media e domani proveremo a fare qualcosa di diverso, non sarà mica facile".

Lewis Hamilton (pole position)

"Ieri per me è stata una giornata molto difficile, non mi sono mai sentito bene per un problema fisico. Oggi ho stretto i denti e ho sfruttato il lavoro di ieri. Sono rimasto fino a mezzanotte assieme ai tecnici per capire ogni dettaglio. Abbiamo trovato alcuni punti nei quali potevamo fare meglio e abbiamo apportato alcuni cambiamenti. Come si è visto nella FP3 hanno funzionato, e li abbiamo portati anche in qualifica. Grazie al team che mi ha sempre messo in pista in modo da non avere traffico. Il giro della pole position è stato fantastico, non c’è che dire. La gara? Non so che GP vivremo. In un circuito così veloce non credo sarà affatto semplice seguire per chi starà dietro. A livello di gomme abbiamo visto che non c’è grande degrado e là davanti saremo tutti con medie. La hard non penso sia utilizzabile dato che è addirittura la C1. La partenza? Curva 1 è lontana, avremo vento alle spalle e sarà molto lunga la strada fino alla staccata, direi che tutto può succedere".

Lewis Hamilton centra la pole position del Gp del Qatar.

Credit Foto Getty Images

Max Verstappen (2ª posizione)

"Ci manca un po’ di passo. E’ stato un weekend complicato e già nel corso delle prove libere abbiamo fatto fatica. Sono comunque secondo ed è tutto in gioco per domani. Speriamo di poter lottare. Sarà una corsa con tante incognite. Non abbiamo mai gareggiato su questo tracciato e quindi fare delle previsioni è complicato. Dobbiamo analizzare i dati, capire come fare al meglio la partenza e preparare la nostra strategia".

Da Lauda a Grosjean, gli incidenti miracolosi della F1

Gran Premio del Qatar
Lewis Hamilton: “Voglio vincere in maniera pulita"
IERI A 16:56
Gran Premio del Qatar
Pagelle GP Qatar: Alonso highlander, Ferrari in ombra
21/11/2021 A 17:42