Charles Leclerc si è distinto durante le prove libere del GP di Turchia 2020, tappa del Mondiale F1 che va in scena sul circuito di Istanbul. Il pilota della Ferrari ha offerto un paio di prestazioni di lusso durante il venerdì sul tracciato che si affaccia sul Bosforo, dove non aveva mai corso in carriera. Il monegasco ha piazzato un lampo di pregevole qualità nella sessione pomeridiana, concludendo in seconda posizione alle spalle di Max Verstappen. Charles Leclerc ha letto benissimo l’asfalto con poco grip, ha interpretato al meglio la pista e si è distinto con tutto il suo talento, non soltanto sul giro secco, ma anche sulla simulazione di passo gara, restando in linea con le due Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas e con la Red Bull di Max Verstappen.

Gran Premio di Turchia
Libere 2: squillo Ferrari! Leclerc 2° dietro Verstappen
13/11/2020 A 13:33

Charles Leclerc ha analizzato la sua prestazione al termine della giornata: "Inizialmente non ero per nulla convinto dell’aderenza della pista, pensavo questa sarà davvero una giornataccia, dopo alcuni giri me la sono davvero goduta. Quindi, è stato davvero divertente avere così poco grip, dobbiamo capire perché. A essere sinceri non è fantastico avere venerdì come questo, non impariamo molto ma in termini di guida è molto divertente e siamo stati anche parecchio competitivi".

Il monegasco ha poi concluso:"Speriamo di riuscire a confermare questa forma, penso che le previsioni meteo per domani non siano positive, non so come sarà con la pioggia, domani sarà molto insidiosa ma se faremo tutto alla perfezione sembriamo essere competitivi e può essere una buona opportunità".

Anche Vettel è soddisfatto

Può sorridere anche l'altro ferrarista, Sebastian Vettel: ottavo tempo al termine delle libere 2, un risultato che può far ben sperare in vista delle qualifiche. Il tedesco, infatti, si dimostra ottimista:

"L’asfalto è nuovissimo ed è questa la ragione per cui è estremamente scivoloso, tuttavia abbiamo notato come l’aderenza sia cresciuta progressivamente nel corso della giornata, quindi penso che il trend continuare anche nei prossimi giorni e il grip può solo migliorare rispetto a oggi. Come mai la Ferrari è andata così bene? Non saprei dare una spiegazione. Oggi era importante girare il più possibile e trovare il ritmo giusto con il tracciato e noi ci siamo riusciti. Non penso ci sia una ragione particolare per le nostre buone performance. Domani però mi aspetto che i distacchi siano decisamente più ridotti rispetto a oggi, perché soprattutto stamattina tanti hanno faticato a mandare in temperatura le gomme, mentre sabato credo questo problema si presenterà in maniera meno marcata".

stefano.villa@oasport.it - paone_francesco@yahoo.it

Ferrari, 1000 GP in Formula 1: la Scuderia diventata leggenda

Gran Premio di Turchia
Hamilton, Albon, la Ferrari e la lotta nel costruttori: le 5 domande
12/11/2020 A 14:57
Gran Premio di Turchia
Lewis Hamilton vince il Mondiale in Turchia se...
10/11/2020 A 14:16