Davvero un venerdì notevole per Lewis Hamilton quello del Gran Premio di Turchia, sedicesimo appuntamento del Mondiale di Formula Uno 2021. L’inglese, infatti, da un lato ha appreso che la Mercedes ha deciso di cambiare il suo motore endotermico (per cui scatterà in griglia con 10 posizioni di penalità domenica) mentre dall’altro lato, in pista, ha messo in mostra una W12 davvero impressionante.
Sul giro secco, infatti, il sette volte campione del mondo ha chiuso con la migliore prestazione in 1:23.804 con 166 millesimi di vantaggio su Charles Leclerc, 410 su Valtteri Bottas e, soprattutto, 635 su Max Verstappen, mentre sul fronte del passo gara la sua monoposto numero 44 ha fatto davvero il vuoto. Il suo ruolino di marcia ha visto una serie di giri sul piede dell’1:27 (anche basso) mentre tutti gli altri procedevano sull’1:28.
Senza dubbio un venerdì che conferisce grande fiducia al pilota inglese, un punto di partenza ben differente rispetto a dodici mesi fa: “Posso assicurarvi che è cambiato tutto – conferma il nativo di Stevenage ai microfoni di Sky Sport – Un anno fa l’asfalto perdeva olio per cui era davvero complicato trovare il limite. Ora, invece, hanno pulito bene il tracciato e c’è molto più grip. Stamattina non sapevamo cosa attenderci, ma abbiamo subito capito come le sensazioni fossero completamente diverse. Possiamo mettere più intensità e la pista risulta decisamente più divertente”.
Gran Premio di Turchia
Libere 1 a Hamilton, Verstappen 2° davanti a Leclerc
08/10/2021 A 10:10
La Mercedes appare già a buon punto in ottica qualifiche e gara, ma Lewis Hamilton non è d’accordo al 100%: “Sicuramente siamo partiti con un buon assetto nella FP1, quindi abbiamo realizzato qualche modifica. La pista si è evoluta, ma ho avuto sensazioni diverse nella FP2, sensazioni che non mi hanno fatto spingere al meglio come prima. Abbiamo raccolto tante informazioni utili per il prosieguo del weekend, e questo è importante”.

Verstappen: "Non è stata una giornata ideale, avremo una serata pesante…"

“Abbiamo cambiato alcune cose in FP2 rispetto alle FP1, però già stamattina non andavamo forte e adesso dobbiamo capire cosa fare. È un po’ diverso questo circuito, non abbiamo tanti dati con queste vetture. Avremo una serata un po’ pesante per cercare di migliorare la situazione, perché oggi non è stata una giornata ideale“, dichiara Max ai microfoni di Sky Sport.
“C’è più grip rispetto al 2020? Sicuramente è una bella pista in condizioni normali, però speriamo di guidare meglio nei prossimi giorni. Dobbiamo migliorare, perché al momento non è una situazione ideale. Vedremo cosa riusciremo a fare stasera. La penalità a Hamilton? Affari suoi, noi dobbiamo concentrarci su noi stessi“, conclude l’olandese della Red Bull.

Bottas: "Con questo grip la pista è divertente, potrebbe essere un weekend importante per noi"

“La giornata è stata positiva grazie al tracciato. Penso sia risultata quasi 10 secondi più veloce rispetto alla FP1 dello scorso anno – le sue parole riportate da motorsportweek.com – Ora c’è un grip adeguato e la pista risulta più divertente. Potremmo avere un approccio diverso a livello di assetto della vettura rispetto allo scorso anno, proprio per questo maggiore grip, per cui abbiamo dovuto reagire e adattarci un po’ durante la giornata”.

Hamilton: "Continuiamo a combattere contro il razzismo"

Gran Premio di Turchia
Mercedes cambia motore Hamilton: 10 posizioni di penalità in griglia
08/10/2021 A 09:03
Gran Premio di Turchia
Ferrari senza Mattia Binotto a Istanbul
07/10/2021 A 19:52