Valtteri Bottas (Mercedes) 1° classificato: voto 8 - Questa volta è davvero inappuntabile: si mette dietro Verstappen in qualifica, gestisce bene la partenza e alla perfezione i passaggi più delicati della gara. Decima vittoria in carriera e prima stagionale, oltre ad aver limitato i danni a Hamilton. Finalmente.
Max Verstappen (Red Bull) 2° classificato: voto 6,5 - Ha faticato fin dalle libere del venerdì, quando la sua Red Bull faceva le bizze sul posteriore in uscita dalle curve lente. E non è mai riuscito a trovare la velocità per stare davanti a Bottas, nella giornata delle 10 posizioni di penalità a Hamilton. Però corre con la testa, e massimizza il risultato tornando leader della classifica.
GP Stati Uniti
GP degli Stati Uniti 2021 in Diretta tv e Live-Streaming
18/10/2021 A 10:52
Sergio Perez (Red Bull) 3° classificato: voto 7,5 - Anche lui finalmente all'altezza di ciò che si richiede ai 'secondi' in questa fase decisiva per il titolo mondiale. Gara solida e podio meritato, impreziosito dal duello con Hamilton in cui mostra muscoli e tecnica. Il Gp del Messico in arrivo fra due gare lo galvanizza.
Charles Leclerc (Ferrari) 4° classificato: voto 7 - Chiaro che la scelta di restare fuori, condivisa probabilmente fra lui e il team, si rivela sbagliata e gli costa il podio. Ma certo l'azzardo era più logico per lui che non per Hamilton. Resta un week end di alto livello, una grande qualifica ed una prima parte di gara col ritmo di Bottas e Verstappen. Rimpianti e consapevolezza.
Lewis Hamilton (Mercedes) 5° classificato: voto 5,5 - Gran sorpasso su Tsunoda e prima parte di gara da guerriero, ma nel finale tradisce un nervosismo insolito: rifiuta per due volte la chiamata ai box, e nel finale si infuria col team per non aver avuto la gomma slick, che pochi giri prima era costata un giro sul sapone a Vettel. Verstappen, dall'altra parte, ostenta calma. Ruoli rovesciati.
Carlos Sainz (Ferrari) 8° classificato - Voto 7,5 - I cavalli spremuti dalla nuova power unit lo aiutano, ma nella prima parte di gara ci mette parecchio del suo per rimontare da fondo griglia alla zona punti. Mister concretezza mostra anche i muscoli, e si diverte.

ICarlos Sainz saluta il pubblico di Istanbul

Credit Foto Getty Images

Esteban Ocon (Alpine) 10° classificato - voto 6 - Qualifica e gara sostanzialmente anonime, eppure il testacoda di Alonso ed il piazzamento in zona punti lo rendono l'eroe di giornata del team Alpine. Soprattutto per essere stato l'unico pilota, 28 anni dopo Gerhard Berger, a finire il Gp senza effettuare pit stop. Scelta azzardata, perché nel finale Giovinazzi gli aveva rubato la posizione (a dimostrazione del fatto che né Leclerc né Hamilton avrebbero potuto realisticamente evitare la sosta). Lo salva il taglio del traguardo di Bottas prima di essere sfilato dall'Alfa Romeo. History man.
Sebastian Vettel (Aston Martin) 18° classificato: voto 4 - Il piazzamento in fondo al gruppo è dovuto all'azzardo di montare gomma slick, che lo costringe ad un giro tragicomico in cui va anche a sbattere contro il muretto box prima di montare nuovamente mescole da bagnato. Ma fin lì aveva comunque guardato sempre da (troppo) lontano il compagno Stroll (voto 7), che chiude in zona punti.
Motore Ferrari: voto 7,5 - Finalmente una bella Ferrari, vista fin qui solo a sprazzi: le qualifiche di Monaco e Baku, e (in parte) la gara di Silverstone. Quello che arriva dalla Turchia è però un segnale ben più pregno di significati: perché Leclerc che tiene il ritmo dei primi e Sainz che rimonta di slancio dal fondo sono soprattutto testimonianza del passo in avanti fatto dalla nuova power unit di Maranello, che monta già una tecnologia che sarà alla base del motore per l'anno prossimo. Uno sprazzo che si apre sul finale di stagione, e soprattutto una buona notizia in chiave futura. La zavorra delle ultime due rosse, forse, non è più tale.
Gran Premio di Turchia
Leclerc: "Pit stop troppo tardi", Binotto: "Tentato l'azzardo"
10/10/2021 A 15:17
Gran Premio di Turchia
Hamilton: "Non so davvero cosa avesse in testa il team"
10/10/2021 A 14:04