Missione compiuta, ed in pieno per Valtteri Bottas. Il finlandese, infatti, fa suo con pieno merito il Gran Premio di Turchia, sedicesimo appuntamento del Mondiale di Formula Uno 2021, tiene dietro Max Verstappen e, non ultimo, centra anche il giro più veloce in gara. Sul tracciato di Istanbul, finalmente, il nativo di Nastola riesce a sbloccarsi in questa annata, dato che non era mai stato in grado di salire sul gradino più alto del podio nelle 15 gare precedenti.
Weekend impeccabile per Bottas che, consapevole che Lewis Hamilton doveva scattare dall’undicesima posizione della griglia, aveva sulle spalle tutta la Mercedes nella domenica turca. La sua giornata non ha visto la minima sbavatura, dimostrando che, se messo nelle giuste condizioni, può davvero dire la sua.
Il portacolori della Mercedes spiega le sue emozioni dopo aver conquistato il decimo successo della sua carriera: “Ho aspettato un bel po’ di tempo, più di un anno, ma mi sento davvero bene – conferma sorridente nel corso dell’intervista post-gara sotto il podio – Ho gestito ogni situazione molto bene, sin dal via, completandouna delle mie gare migliori di sempre. A parte una piccola sbavatura in curva 1, penso di avere disputato 58 giri di livello.La macchina nel corso di questo fine settimana era davvero ottima in ogni situazione. Le condizioni odierne mutevoli hanno reso tutto più complicato, sicuramentenel finale mi sono fermato ai box nel momento giusto e ha fatto la differenza nei giri conclusivi”.
Gran Premio di Turchia
Le pagelle: finalmente Bottas e Perez, motore Ferrari promosso
10/10/2021 A 15:54
Il prossimo pilota dell’Alfa Romeo spiega come è stato oggi guidare in queste condizioni: “Quando c’è soltanto una traiettoria che si asciuga è davvero difficile, perchè non puoi sbagliare di un millimetro e devi rimanere sempre concentrato. Sono stato in grado di procedere nella giusta maniera e, devo dire, ho colto una vittoria meritata”.

La polemica di Hamilton

Non è per niente contento, invece, Lewis Hamilton, che rimonta dall'11° al 5° posto, ma contesta la strategia del box: "È stata una rimonta molto difficile. La pista è stata decisamente lenta ad asciugarsi e non me l’aspettavo. Penso che sia stato difficile per tutti. In partenza sembravo molto forte, nella prima fase della gara, ma alla fine non è andata bene. La cosa più difficile da gestire oggi è stata la temperatura degli pneumatici ed il graining delle intermedie. Non so cosa abbia pensato il team nel finale. Devo parlare con loro del motivo per cui mi hanno fatto rientrare, però ormai è andata. Fosse giusta o sbagliata la mia idea, ci riuniremo per discuterne visto che abbiamo perso dei punti potenziali che secondo me avremmo potuto ottenere. Cercheremo comunque di reagire nella prossima gara. Soddisfatto? Non direi, ma sono contento di aver finito la gara".
Max Verstappen, con il proprio secondo posto e il quinto di Hamilton, torna leader del mondiale. soddisfazione anche per lui. "Oggi non era facile, la pista era molto scivolosa e abbiamo dovuto gestire le gomme. Bottas era il più veloce per cui va bene il secondo posto. La cosa più difficile era controllare la monoposto, si poteva fare un certo numero di giri e sono contento della mia prestazione. Sarà una battaglia fino alla fine con la Mercedes, ora pensiamo ad Austin".
Sorride anche Sergio Perez, che nell'ultima parte di gara ha rimontato posizioni fino a finire sul podio al terzo posto: "Oggi é stata una gara intensa, nel primo stint mi sono divertito a lottare con Lewis e Charles. Ho fatto una buona partenza, in una gara del genere devi avere pazienza e non sai come si comporteranno le gomme. Non è stato semplice gestire la situazione. Battagliare con Charles (Leclerc ndr) mi è piaciuto molto, è un gran pilota".

Una Red Bull sfreccia per le vie di Palermo

Gran Premio di Turchia
Bottas: "Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo"
09/10/2021 A 13:25
GP Russia
Hamilton: "Vittoria n°100? Credevo non arrivasse più..."
26/09/2021 A 14:35