Lewis Hamilton, nelle ultime esternazioni in pubblico riportate da Gpblog.com, ha fatto un po’ il punto della situazione su quella che è la sua posizione al di fuori dell’agonismo puro in pista.

Come è noto, il campione britannico è stato autore di un’annata in F1 straordinaria, capace di migliorare il primato di vittorie nei singoli GP del tedesco Michael Schumacher e di portare il nuovo limite a 95 successi. Oltre a questo, ancor più importante, i sette titoli iridati messi in cassaforte, eguagliando il Kaiser.

Formula 1
Maya Weug: ecco chi è la prima donna pilota per la Ferrari
IERI A 13:44

Lewis, però, in questo 2020 non si è speso tanto solo per questioni sportive. L’asso nativo di Stevenage, infatti, si è esposto in maniera chiara a in favore della campagna "Black Lives Matter", per la parità dei diritti civili e la lotta contro il razzismo. A questo concetto va legata anche l’iniziativa di Mercedes di usare una livrea nera in questo campionato, tramutando le storiche Frecce d’Argento in Frecce Nere.

Da questo punto di vista, Hamilton è convinto che quanto fatto sia ancora troppo poco e le sue intenzioni sono quelle di dare supporto a tutte quelle che persone che si trovano precluse le porte:

Voglio fare in modo che venga data a tutti una chance sia nel mondo delle corse che di quello dell’ingegneria. Penso che quest’anno sia stato importante parlare e non restare in silenzio. Molti di noi preferiscono non farlo perché è quello che il sistema vuole che si faccia.

"Credo che sia stata una stagione nella quale mi sono esposto per far sì che si affrontino in maniera chiara certe problematiche" così ha concluso Hamilton.

Hamilton, 36 anni da leggenda! Tutti i record di un fuoriclasse

Formula 1
Mondiale 2021: come si chiameranno le monoposto? I nomi
22/01/2021 A 10:46
Formula 1
Vettel: "Decisione Ferrari? A me non cambia nulla"
20/01/2021 A 11:23