Mick Schumacher sta cercando di farsi largo nell’universo motoristico. Il figlio del mitologico Michael occupa il quarto posto nella classifica del Mondiale F2, lo scorso weekend si è distinto in Ungheria salendo sul podio per due volte (doppio terzo posto). Il tedesco deve dimostrare tutto il suo talento per riuscire a fare l’agognato salto di categoria e passare in F1 per provare a ripercorrere le orme dell’amato papà, sulle cui condizioni fisiche vige sempre il massimo riserbo.
A parlarne è stato anche Mattia Binotto. Il team principal della Ferrari è stato molto chiaro: “
Credo che Mick stia facendo bene, sicuramente è più competitivo rispetto allo scorso anno. Dopo una prima stagione di apprendistato adesso sta mostrando i suoi progressi. Ha mostrato una bella crescita sin dall’inizio della stagione. Ha avuto alcuni episodi sfortunati, ma se guardiamo ai suoi risultati in Ungheria allora possiamo dire che ha fatto bene. La cosa importante è che stia progredendo. È ancora presto per decidere cosa farà il prossimo anno. Noi siamo sempre stati chiari ed onesti con lui. Saranno importanti le sue prestazioni nel corso dell’intera stagione. Arriverà in Formula 1 nel momento in cui riterremo i suoi progressi sufficienti. Al momento deve semplicemente continuare a comportarsi come sta facendo. Noi decideremo il futuro più avanti nel corso della stagione
Formula 1
Niente Turchia, l'Austria raddoppia: il nuovo calendario
10 MINUTI FA
Secondo quanto riporta it.motorsport.com, Mick Schumacher potrebbe approdare in F1 già nel 2021 se dovesse riuscire a concludere l’attuale campionato cadetto almeno in sesta posizione. In quel caso potrebbe essere disponibile un sedile in Alfa Romeo, magari accanto a Sergio Perez o ad Antonio Giovinazzi.

Bentornato Alonso! Dai primi successi fino alla Dakar e 24h di LeMans, passando per il Rosso Ferrari

Formula 1
Ronaldo a Fiorano: in pista con una Ferrari di serie
2 ORE FA
Gran Premio di Turchia
Gp Turchia a rischio: si pensa al "doppio turno" in Austria
6 ORE FA