Splendido esito della finale al corpo libero femminile agli Europei di Basilea: Vanessa Ferrari conquista la medaglia di bronzo grazie al suo esercizio eseguito sulle note di "Bella ciao" e proprio il 25 aprile, la giornata in cui l'Italia festeggia la Liberazione.
La farfalla di Orzinuovi torna sul podio continentale a trent'anni e dopo aver superato il Covid-19, ma soprattutto dopo essersi messa in gioco a tutti e quattro gli attrezzi in questa kermesse per provare a trovare una convocazione per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020.
Ginnastica artistica
Sunisa Lee aggredita con uno spray al peperoncino
12/11/2021 A 13:11
Buona prova per Vany, soprattutto se si considera che è ancora migliorabile per via qualche piccola sbavatura: la sua prova vale 13.600 (5.7+7.9) nonostante un passo dopo lo tsukahara avvitato della prima diagonalem un piccolo bilanciamento dopo il doppio indietro teso della seconda diagonale e un piccolo sbilanciamento anche in una pirouette di collegamento. Da sottolineare invece, nella terza diagonale uno tsukahara perfetto.
La gara viene vinta dalla britannica Jessica Gadirova con 13.966, mentre al secondo posto c'è la russa Angelina Melnikova (13.900). Peccato invece per Martina Maggio, ai piedi del podio con 13.266 e dopo il quinto posto nella finale della trave.
Per Vanessa è un ritorno al podio dopo sette anni e tanti infortuni, nonché la quinta medaglia europea al corpo libero dopo 2006, 2007, 2009, 2014.

I 30 anni di Vanessa Ferrari, l'emozione di Rio

Ginnastica artistica
Altri quattro azzurri nella storia: sono nella World Class Gymnast
11/11/2021 A 10:54
Ginnastica artistica
Giorgia Villa rientra col 9° posto al Memorial Gander: vince Melnikova
04/11/2021 A 06:00