Simone Biles è stata nominata atleta dell’anno per il Time. Nell’anno probabilmente peggiore delle sua carriera sportiva, la ginnasta statunitense è stata insignita del prestigioso riconoscimento dopo che i suoi problemi interiori sono affiorati sul palcoscenico più importante al mondo, le Olimpiadi di Tokyo 2020.
Tra twisties - improvvisi blocchi mentali che fanno perdere l'orientamento durante l'esecuzione di esercizi aerei - e disturbi d'ansia, il dibattito è entrato nel vivo nel bel mezzo della rassegna a cinque cerchi:
"È come se sentissi il peso del mondo sulle mie spalle. Quando sono sul tappeto siamo da soli io e la mia testa. Ho a che fare con i demoni nella mia testa... Dobbiamo proteggere le nostre menti e i nostri corpi, non solo fare quello che il mondo vuole da noi
Ginnastica artistica
Biles e le ginnaste del #MeToo risarcite per 900mila dollari a testa
04/12/2021 A 19:09

La motivazione del Time

“Nel bel mezzo delle Olimpiadi, per le quali si era allenata per cinque anni e che avrebbe dovuto essere il coronamento trionfante di una carriera storica, Biles si è infilata la tuta da riscaldamento, ha preparato la borsa da gara e ha detto ai suoi compagni di squadra che non avrebbe gareggiato. Ma piuttosto avrebbe tifato per loro nell'evento a squadre.
In un momento in cui i tassi di ansia e depressione sono alle stelle e molte persone stanno lottando con ciò che devono a se stessi rispetto a ciò che gli altri richiedono da loro, Biles ha chiarito l'importanza di dare priorità a se stessi e di rifiutarsi di soccombere alle aspettative esterne. Con gli occhi del mondo puntati su di sé, fece il passo straordinario di dire: basta. sono abbastanza”.

Simone Biles torna ed è di bronzo: rivivi l'esercizio alla trave

Ginnastica artistica
Uchimura annuncia il ritiro: l’Imperatore saluta a 33 anni
11/01/2022 A 15:10
Tokyo 2020
Villa: "Ho un problema osseo alla schiena, devo gestire il lavoro"
30/12/2021 A 16:49