Giorgia Villa ha dovuto rinunciare alle Olimpiadi di Tokyo 2020 a causa di un infortunio subito proprio alla vigilia della partenza per il Giappone. La bergamasca aveva conquistato il titolo nel concorso generale individuale ai Campionati Italiani Assoluti, ma proprio in quell’occasione ha subito un infortunio e ha dovuto dire addio al sogno di prendere parte ai Giochi. La 18enne si è prontamente ripresa da quella delusione, ha preso parte al collegiale di Riccione con cui la Nazionale Italiana di ginnastica artistica ha riacceso i motori un paio di settimane fa e potrebbe partecipare ai prossimi Mondiali, in programma a Kitakyushu (Giappone) dal 18 al 24 ottobre.
Giorgia Villa ha già messo nel mirino le Olimpiadi di Parigi 2024: mancano “soltanto” tre anni alla prossima edizione della rassegna a cinque cerchi ed è quello il prossimo grande obiettivo della carriera. L’azzurra è stata intervistata da Chiara Sani per l’ultima puntata di Ginnasticomania:
“Sto meglio ora: è stato un po’ un trauma all’inizio, perché è stato un colpo durissimo. Ero lì pronta a una settimana dalla partenza e purtroppo è successo quel che è successo. Ora sto meglio, sto riprendendo. Il piede mi dà ancora un po’ di fastidio, speriamo mi passi con la fisioterapia. Sono tornata ad allenarmi dopo più di un mese: non ci sono abituata, ma mi è servito per la testa, entrare in palestra e vedere le altre partire sarebbe stato troppo brutto“.
Tokyo 2020
Biles e i twisties: "Grazie all'Università di Junetendo"
06/08/2021 A 02:37
La capitana delle Fate, bronzo nella gara a squadre dei Mondiali 2019, prova a guardare oltre:
"Tokyo è stato sempre il mio obiettivo fin da piccola. Adesso ci sono le Olimpiadi di Parigi, quello è il mio prossimo obiettivo. Ci sono i Mondiali a ottobre, spero di riuscire a partire ma se il piede non me lo permetterà ma non è l’unico punto di riferimento. Spero di rimettermi a posto, anche alla schiena perché mi dà ancora qualche problema, ma dai passerà. Tokyo era la gara più importante della mia vita, è sempre stato il mio obiettivo. Sapevo fin da subito che mi ero fatta male, avevo troppo dolore e sapevo come sarebbe andata. Ma ora si punta alle altre gare: puntiamo al 2024, vediamo per i Mondiali: se riesco bene, altrimenti niente. Intanto sistemiamo piede e schiena. Vorrei tornare su tutti gli attrezzi, anche se nel giro di due mesi è difficile fare corpo libero e volteggio, ma magari fare gli altri due al meglio. Bisogna sempre guardare avanti a non mollare mai”.
C’è spazio anche per parlare di Vanessa Ferrari, capace di conquistare la medaglia d’argento al corpo libero alle Olimpiadi: “Sono veramente felicissima, in palestra ha lavorato tantissimo. Dopo le due batoste è arrivato quello che si meritava, sono tanto felice per lei: è stato sempre il mio idolo, è un esempio per tutte le ginnaste“. Chiusura con un messaggio per i suoi sostenitori: “Tornerò presto, seguitemi“.

Giorgia Villa, che incanto! Perfetta alle parallele asimmetriche

Ginnastica artistica
Biles: "Avrei dovuto lasciare molto prima di Tokyo"
28/09/2021 A 09:13
Ginnastica artistica
Infinita Vanessa Ferrari: "Parigi 2024? Se i tendini reggono..."
18/09/2021 A 09:37