Simone Biles sorride, sorride sempre. È la più forte ginnasta del mondo e lo sa, ma alla prima Olimpiade niente è scontato, anche se ti sei già messa al collo 10 medaglie d’oro iridate e – risultati mondiali alla mano – sei già una delle atlete più forti di sempre in questa disciplina, se non la più forte.
Così, quando a metà gara la russa Aliya Mustafina mette il naso avanti per un attimo la domanda sorge spontanea: come reagirà la giovane fuoriclasse statunitense?
La risposta in due esercizi fantastici: prima la trave, un attrezzo così difficile per tutte, ma non per lei. Perché Simone Biles alla trave non cade mai. Mai. Poi il corpo libero, sublimazione di un talento mai visto prima per potenza e acrobatica: le prime due diagonali tolgono il fiato, poi inizia la danza che conquista il pubblico e lo trasporta fino al sorriso finale, quello di chi sa di aver vinto, di aver dimostrato tutto il suo straordinario talento.
Rio 2016
Uchimura ancora in trionfo: sorpasso all'ultimo attrezzo su Verniaiev
10/08/2016 ALLE 21:49
https://i.eurosport.com/2016/08/12/1909712.jpg

Biles unica e inimitabile; Raisman regina dell'eleganza

Punteggio finale di 62.198, due punti di distacco a tutte le altre e secondo oro dopo il trionfo ancor più scontato nella gara a squadre con gli USA. Iniziate a tenere il conto, perché la piccola grande Simone è in testa dopo le qualificazioni anche nelle classifiche di volteggio, trave e corpo libero, pronta ad arricchire il palmares nelle finali di specialità tra domenica e martedì.
La festa americana si completa con Aly Raisman, argento meritatissimo (60.098) e anche lei apprezzatizssima per uno spettacolare corpo libero, di rara eleganza, mentre la Mustafina alla fine conquista il bronzo come a Londra 2012, una medaglia sospirata perché un collegamento mancato alla trave stava per costarle il podio (la cinese Shang Chunsong le finisce dietro di 116 millesimi), mentre l'altra russa Tutkhalian cade alla trave e crolla al corpo libero, scivolando dalla terza posizione a metà gara fino alla 22a finale.

L'Italia si migliora: Carlotta Ferlito sfiora la Top 10, Vanessa Ferrari attende martedì

L'Italia nel frattempo si emoziona con Carlotta Ferlito e Vanessa Ferrari. Le nostre azzurre non avevano obiettivamente chance di medaglia ma hanno decisamente migliorato le loro posizioni rispetto alla gara di qualificazione, quando le cadute alla trave le avevano relegate nelle retrovie.
Carlotta, in particolare, ha disputato una gara da applausi. Ha chiuso al 12° posto con il totale di 56.958 e quattro punteggi tutti sopra quota 14. La ginnasta siciliana ha realizzato un ottimo corpo libero (14.125) e poi ha stupito positivamente nei due attrezzi a lei meno congeniali (14.733 al volteggio con lo tsukahara con due avvitamenti e 14.100 alle parallele asimmetriche, lo score più alto della sua carriera), per poi chiudere alla trave con qualche patema (sbilanciamento sul salto teso sbagliato in qualificazione e arrivo impreciso, 14.000 il punteggio). Per la Ferlito la 12esima posizione è un grande successo, a Londra aveva chiuso l'All-Around 21esima.
Vanessa Ferrari invece ha giocato un po' in difesa: dopo un corpo libero al di sotto delle sue potenzialità (14.075) la nostra veterana ha proseguito la sua gara senza picchi né sbavature: 14.633 al volteggio, 14.033 alle parallele e 13.800 alla trave per chiudere 16esima. Un risultato non esaltante, ma l'importante era trovare continuità in vista della finale al corpo libero di martedì, quando Vanessa si giocherà tutto: dopo le lacrime di Pechino e Londra la bresciana si meriterebbe davvero un bronzo nel "suo" attrezzo, ma sarà una gara durissima considerando il valore di Biles e Raisman, che di fatto hanno virtualmente prenotato oro e argento nella specialità.
VIDEO: Carlotta Ferlito, la ginnasta social che ha conquistato l'Italia
***
VIDEO: La storia di Oksana Chusovitina, la ginnasta infinita
Rio 2016
Stati Uniti, oro incontrastato con super-Biles davanti a Russia e Cina
09/08/2016 ALLE 21:24
Rio 2016
Comaneci: “L’artistica è diventata un Cirque du Soleil: tifo per Vanessa Ferrari"
09/08/2016 ALLE 14:07