Vanessa Ferrari firma un'altra impresa storica e si qualifica per la quarta volta consecutiva in carriera ai Giochi olimpici. Lo fa dopo tre anni difficili, tra infortuni e tante difficoltà. L'azzurra conquista il pass per Tokyo 2020 sulla pedana di Doha nella finale del corpo libero femminile valido per la Coppa del mondo: 14.266 il suo punteggio con 5.9 di D Score. Niente da fare per Lara Mori, che esce comunque a testa alta dal derby tutto italiano che metteva in palio le Olimpiadi.
L'esercizio ha consentito a Vanessa Ferrari, 31 anni il prossimo 10 novembre, di vincere la tappa di Doha di Coppa del mondo davanti a Lara Mori (13.633) e alla brasiliana Lorrane Oliveira (12.633). Quarta l'ucraina Anastasiia Bachynska (12.600), quinta l'ungherese Zsofia Kovacs (12.500), sesta l'egiziana Jana Mahmoud (11.400), settima l'ucraina Diana Varinska (11.400).
Ginnastica artistica
Ferrari cambia musica: da "Bella Ciao" a "Bambola"
23/06/2021 A 09:50

Lara Mori può ancora sperare di volare a Tokyo

Vanessa Ferrari ha dunque conquistato un pass nominale per i Giochi e potrà gareggiare a livello individuale su tutti gli attrezzi. La 30enne bresciana potrebbe però essere presa in considerazione dal dt Enrico Casella per fare parte del quartetto che comporrà la squadra azzurra. In quel caso, tuttavia, il pass individuale andrebbe a Lara Mori.

I 30 anni di Vanessa Ferrari, l'emozione di Rio

Tokyo 2020
Le emozioni della ginnastica artistica a Tokyo
13/08/2021 A 13:41
Tokyo 2020
Biles e i twisties: "Grazie all'Università di Junetendo"
06/08/2021 A 02:37