Sofia Raffaeli continua a strabiliare e per la seconda volta in carriera ha vinto il concorso generale individuale in Coppa del Mondo. L’azzurra era riuscita nell’impresa un mesetto fa ad Atene, diventando la prima italiana in assoluto a imporsi sul giro completo in un appuntamento del massimo circuito di ginnastica ritmica, oggi la ha saputo ripetersi a Baku (Azerbaijan). La 19enne era stata seconda settimana scorsa a Sòfia.
L’allieva di Julieta Cantaluppi occupava la seconda posizione dopo la giornata di ieri, ma oggi si è letteralmente superata tra clavette (31.650) e nastro (29.900), chiudendo così col totale di 125.150 e operando il meraviglioso sorpasso sulla quotata bulgara Boryana Kaleyn (124.700, frenata dal 28.800 alle clavette). Apoteosi totale per la marchigiana che, in un panorama privato di russe e bielorusse (escluse per ragioni belliche) e dell’israeliana Linoy Ashram (la Campionessa Olimpica ha annunciato il ritiro), può davvero sognare in grande.
Ginnastica ritmica
Denunce ginnaste: Abodi "Credo in pene giuste, non esemplari"
14/11/2022 ALLE 13:03
Milena Baldassarri completa il podio, chiudendo in terza posizione col punteggio complessivo di 121.550. La romagnola, sesta alle Olimpiadi di Tokyo 2020, ha firmato la doppietta tricolore, mai avvenuta in passato. La 20enne ha fatto la differenza tra clavette (30.600) e nastro (29.150), lasciandosi così alle spalle l’israeliana Daria Atamanov (120.200), la slovena Ekaterina Vedeneeva (119.450) e le padrone di casa Arzu Jalilova (119.450) e Zohra Aghamirova (119.300). Domani spazio alle Finali di Specialità, dove Sofia Raffaeli e Milena Baldassarri cercheranno nuove magie.

LE FARFALLE CON LA MEDAGLIA N.40, KIPCHOGE LEGGENDARIO

Anche le Farfalle sono state grandi protagoniste della giornata odierna, che a Baku hanno presentato il nuovo programma di gara, completamente rinnovato negli attrezzi e nelle scelte musicali. Sulle note di “They don’t care about us” dell’indimenticato Michael Jackson con i 5 cerchi e un mix di “Mercy in Darkness” e Strenght of a Thousand Men” degli Two Steps from Hell per il misto 3 nastri / 2 palle, il sestetto del Gruppo Sportivo dell’Aeronautica Militare composto da Alessia Maurelli, Martina Centofanti, Martina Santandrea, Agnese Duranti, Daniela Mogurean e Laura Paris si piazza in prima posizione con il totale di 64.600, dato da un 33.250 (5 cerchi) e 31.350 (3 nastri / 2 palle). A dividere il podio con le Azzurre (ammesse a entrambe le finali di specialità) le padrone di casa dell’Azerbaigian e Israele, seconda e terza classificata con i totali di 63.650 e 63.150.

Farfalle, l'orgoglio di Maurelli: "Questa medaglia, un sogno che si realizza"

Ginnastica ritmica
Caos ritmica, Casella: "Abusi e insulti non possono essere tollerati"
11/11/2022 ALLE 13:58
Ginnastica ritmica
Vanessa Ferrari: "Non sorpresa dalle denunce. Basta orrori"
10/11/2022 ALLE 06:34